Etf sull'auto trainati da Volkswagen

A
A
A
di Francesco Biraghi 28 Ottobre 2008 | 13:30
Nella classifica giornaliera stilata da Bluerating.com sui migliori e peggiori Etf ed Etc quotati a Piazza Affari, troviamo in prima posizione il Lyxor Etf Dj Stoxx 600 Automobiles&Parts con il sorprendente +45,78%. Performance dovuta quasi esclusivamente al balzo record di Volkswagen che chiude la seduta di lunedì a +146,6% a 520 euro per azione. La concorrente Fiat nella stessa giornata ha chiuso a –8,2%.

Il forte rialzo del titolo è legato all’annuncio di Porsche di essersi assicurata un ulteriore 31,5% di Volkswagen attraverso l’acquisto di opzioni. [s]Porsche[/s], che deteneva già il 42,6% di Volkswagen, arriva così al 74% del capitale del principale costruttore d’auto in Europa, e intende arrivare al 75%, una quota che le permetterebbe l’acquisizione del gruppo.

Dopo il balzo di ieri, non si ferma la corsa in borsa del titolo della casa automobilistica tedesca. In questo momento a Francoforte, Volkswagen sta facendo registrare il +47% a 765 euro, dopo un massimo a metà mattina a 1005 euro. Il basso flottante, attualmente sotto il 6%, sta spingendo il titolo al rialzo, anche grazie ai fondi Hedge e agli investitori che avevano venduto allo scoperto, e ora costretti a ricoprirsi. I titoli in circolazione sono effettivamente pochi, in quanto l’altro azionista di riferimento, oltre a  Porsche, è il Land della Bassa Sassonia con in portafoglio il 20,1%. L’”auto del popolo” nacque proprio qui, nella cittadina di Wolfsburg nel 1937.

Il Lyxor Etf Dj Stoxx 600 Automobiles&Parts replica l’andamento dell’indice Dow Jones Stoxx 600 Automobiles & Parts, consentendo di investire nei maggiori titoli dell’industria automobilistica europea. Investe quindi principalmente nel settore automobilistico con il 88,43% del totale, e in misura inferiore nei settori pneumatici (8,00% ) e componenti per Auto (3,57%).

Al 30 settembre 2008, Volkswagen risulta il titolo maggiormente rappresentativo con il 33,36% del totale, seguito da Daimler con il 25,95%. A ruota Renault e Bmw con poco più del 7%, e al quinto posto l’italiana Fiat col 5,6%. L’Etf non risulta molto diversificato a livello geografico, la Germania infatti rappresenta il 73,11% del totale, seguita da Francia con il 17,28% e Italia con il 6,46%.

I MIGLIORI ETF ETC
Ultimo prezzo Nome prodotto Perf. Daily
24,20 LYXOR ETF DJ STOXX 600 AUTOMOBILES&PARTS 45,78%
10,60 ETFS NICKEL 14,31%
24,41 LYXOR ETF LEVDAX 9,96%
7,31 LYXOR ETF MSCI MALAYSIA 9,43%
16,64 DB X-TRACKERS MSCI KOREA TRN INDEX ETF 8,48%

I PEGGIORI ETF ETC
Ultimo prezzo Nome prodotto Perf. Daily
3,14 LYXOR ETF PRIVEX -10,74%
5,16 POWERSHARES FTSE RAFI EUROPE FUND -11,73%
43,10 ISHARES DJ STOXX 600 BASIC RESOURCES SWAP (DE) -13,23%
44,02 ETFS FORWARD ENERGY DJ-AIGCI-F3 -15,35%
3,82 LYXOR ETF MSCI THAILAND -16,39%

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, auto: ecco le case favorite dagli incentivi negli Usa

Auto, ecco come crescerà la domanda mondiale

Frena il settore auto soffre. Ma la ripresa sarà pronta

NEWSLETTER
Iscriviti
X