Etf sull'auto trainati da Volkswagen

A
A
A
Avatar di Francesco Biraghi 28 Ottobre 2008 | 13:30
Nella classifica giornaliera stilata da Bluerating.com sui migliori e peggiori Etf ed Etc quotati a Piazza Affari, troviamo in prima posizione il Lyxor Etf Dj Stoxx 600 Automobiles&Parts con il sorprendente +45,78%. Performance dovuta quasi esclusivamente al balzo record di Volkswagen che chiude la seduta di lunedì a +146,6% a 520 euro per azione. La concorrente Fiat nella stessa giornata ha chiuso a –8,2%.

Il forte rialzo del titolo è legato all’annuncio di Porsche di essersi assicurata un ulteriore 31,5% di Volkswagen attraverso l’acquisto di opzioni. [s]Porsche[/s], che deteneva già il 42,6% di Volkswagen, arriva così al 74% del capitale del principale costruttore d’auto in Europa, e intende arrivare al 75%, una quota che le permetterebbe l’acquisizione del gruppo.

Dopo il balzo di ieri, non si ferma la corsa in borsa del titolo della casa automobilistica tedesca. In questo momento a Francoforte, Volkswagen sta facendo registrare il +47% a 765 euro, dopo un massimo a metà mattina a 1005 euro. Il basso flottante, attualmente sotto il 6%, sta spingendo il titolo al rialzo, anche grazie ai fondi Hedge e agli investitori che avevano venduto allo scoperto, e ora costretti a ricoprirsi. I titoli in circolazione sono effettivamente pochi, in quanto l’altro azionista di riferimento, oltre a  Porsche, è il Land della Bassa Sassonia con in portafoglio il 20,1%. L’”auto del popolo” nacque proprio qui, nella cittadina di Wolfsburg nel 1937.

Il Lyxor Etf Dj Stoxx 600 Automobiles&Parts replica l’andamento dell’indice Dow Jones Stoxx 600 Automobiles & Parts, consentendo di investire nei maggiori titoli dell’industria automobilistica europea. Investe quindi principalmente nel settore automobilistico con il 88,43% del totale, e in misura inferiore nei settori pneumatici (8,00% ) e componenti per Auto (3,57%).

Al 30 settembre 2008, Volkswagen risulta il titolo maggiormente rappresentativo con il 33,36% del totale, seguito da Daimler con il 25,95%. A ruota Renault e Bmw con poco più del 7%, e al quinto posto l’italiana Fiat col 5,6%. L’Etf non risulta molto diversificato a livello geografico, la Germania infatti rappresenta il 73,11% del totale, seguita da Francia con il 17,28% e Italia con il 6,46%.

I MIGLIORI ETF ETC
Ultimo prezzo Nome prodotto Perf. Daily
24,20 LYXOR ETF DJ STOXX 600 AUTOMOBILES&PARTS 45,78%
10,60 ETFS NICKEL 14,31%
24,41 LYXOR ETF LEVDAX 9,96%
7,31 LYXOR ETF MSCI MALAYSIA 9,43%
16,64 DB X-TRACKERS MSCI KOREA TRN INDEX ETF 8,48%

I PEGGIORI ETF ETC
Ultimo prezzo Nome prodotto Perf. Daily
3,14 LYXOR ETF PRIVEX -10,74%
5,16 POWERSHARES FTSE RAFI EUROPE FUND -11,73%
43,10 ISHARES DJ STOXX 600 BASIC RESOURCES SWAP (DE) -13,23%
44,02 ETFS FORWARD ENERGY DJ-AIGCI-F3 -15,35%
3,82 LYXOR ETF MSCI THAILAND -16,39%

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Auto, ecco come crescerà la domanda mondiale

Frena il settore auto soffre. Ma la ripresa sarà pronta

Il settore auto accelera. I target e gli Etf sull’EuroStoxx settoriale

NEWSLETTER
Iscriviti
X