I certificati incontrano il private banking

A
A
A
di Redazione 20 Novembre 2008 | 15:00
I certificati e il private banking si sono incontrati oggi a Milano in una conferenza intitolata “I Certificati: strumenti di ottimizzazione per portafogli Private”, organizzata congiuntamente da Aipb, Associazione italiana private banking e da Acepi, Associazione italiana certificati e prodotti di investimento.

Si è svolta oggi a Milano una conferenza intitolata: “I Certificati: strumenti di ottimizzazione per portafogli Private”.

Dal convegno, organizzato congiuntamente da Aipb e da Acepi, è emerso che più del 25% dei certificati collocati sul mercato italiano sono destinati al Private Banking, che rappresenta un interlocutore evoluto, in grado di presentarli alla propria clientela in funzione dello specifico profilo di rischio, poiché questi strumenti rispondono sia alle esigenze di diversificazione del portafoglio che di trasparenza per gli investitori.

A supporto dello sviluppo di questo segmento di prodotti finanziari in Italia, dal 2007 Acepi si dedica alla promozione della cultura dei certificati attraverso tre leve fondamentali: regole, trasparenza e formazione.

Mentre, per quanto riguarda i risultati dell’indagine sulla clientela private in Italia, condotta a luglio 2008 da Aipb, è emerso che a fronte di un valore medio sostanzialmente stabile per ciò che riguarda la soddisfazione complessiva verso la struttura di riferimento per gli investimenti, i clienti di strutture private sono più soddisfatti di ieri.

Il cliente ha apprezzato, in un periodo di forte turbolenza di mercato, la gestione del rapporto diretto e la qualità/quantità delle informazioni fornite sulle singole posizioni patrimoniali; nel 2008, il 64% di clienti private si dichiara soddisfatto, il 94% è in generale positivo nel giudizio verso la struttura e il 6% si dichiara critico.

Resta comunque il problema dell’orizzonte temporale del cliente private italiano, ancora troppo breve rispetto alle caratteristiche dei prodotti che ne compongono tipicamente il portafoglio. E per questo il tema portante del convegno è ruotato intorno ai certificati che, grazie alla loro caratteristica di prodotti multi asset e contemporaneamente multi strategy, hanno pieno diritto di far parte dei portafogli private, soprattutto per la loro attitudine a diversificare il rischio.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Certificati, ritorna la propensione al rischio

ITForum, Acepi: “Certificati tra opportunità e sfide”

ITForum Online Week: certificati, l’Acepi spiega come affrontare e sfruttare l’alta volatilità

NEWSLETTER
Iscriviti
X