Etf, crescita boom anche nel 2008

A
A
A
di Redazione 23 Dicembre 2008 | 11:30
Efficienza, trasparenza e bassi costi. Sono queste le tre caratteristiche fondamentali che hanno permesso agli Exchange traded fund di essere nel 2008 uno dei migliori strumenti finanziari tra tutti quelli in circolazione. Ecco un’analisi condotta da Bluerating.com sui numeri realizzati dai “cloni” su ETFplus.

Da inizio anno al 30 novembre si è verificato un notevole incremento del controvalore negoziato ogni giorno su ETFplus di Borsa Italiana. Si è passati infatti dai 124 milioni di euro giornalieri del 2007 agli oltre 180 milioni nel 2008, con un miglioramento del 45,2%. Con un patrimonio netto che ha toccato quota 64,8 miliardi, registrando una crescita del 41% rispetto ai 45,9 miliardi al 31 dicembre 2007.

A livello di scambi, i contratti sono passati dai 54.219 del 2003 a 1.277.603 del 2007, fino ad arrivare a 1.172.563 nei primi undici mesi del 2008. Mentre il controvalore complessivo degli scambi è passato da poco meno di 1,5 miliardi di euro del 2003, ai 31,4 miliardi di euro del 2007, fino ai 40,36 miliardi al 30 novembre, registrando già un +36% rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente.

E una grande evoluzione si è registrata anche sul lato dell’offerta, visto che a fine novembre erano quotati 322 prodotti, di cui 275 Etf e 47 Etc. Sono stati, inoltre, creati Etf innovativi legati a indici di liquidità, indici fondamentali e quantitativi, nonché Etf strutturati per consentire agli investitori di realizzare particolari strategie con prodotti short, a leva, buywrite, e protective put.

A livello di prodotti, gli ETF più scambiati da inizio 2008 sono il Lyxor ETF Euro Cash, con 4.767 milioni di euro di controvalore, seguito dal db x-trackers II Eonia con 2.743 milioni e dal Lyxor ETF Dax con 2.727 milioni di euro. Mentre l’Etf più negoziato per numero di contratti è stato il Lyxor ETF Msci India con 89.457 contratti, seguito dal Lyxor ETF China con 60.788 e dal db x-trackers II Dj Euro Stoxx 50 short con 52.162 contratti.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X