ETF Securities: le masse superano quota 6 miliardi

A
A
A
di Redazione 27 Giugno 2008 | 10:00
Per Nick Bienkowski, chief operating office di ETF Securities, liquidità, accessibilità e trasparenza sono la chiave del successo degli Etc, poichè gli investitori cercano di diversificare il portafoglio per sfuggire alle deludenti performance delle azioni e dell’immobiliare e perchè hanno compreso i vantaggi di una correlazione bassa o addirittura negativa tra questi prodotti e i mercati finanziari.

ETF Securities, società specializzata nello sviluppo di Etc, ha superato quota 6 miliardi di dollari di asset gestiti.

La crescente ricerca di asset class con una bassa correlazione con il mercato azionario da parte degli investitori ha sostenuto la domanda di commodity, una delle poche categorie che non sono state colpite dai recenti sconvolgimenti del credito su scala globale e che ha segnato ritorni di oltre il 35% negli ultimi 12 mesi e del 25% dall’inizio del 2008 (contro una perdita del 10% del S&P500).

Nei 12 mesi passati, gli Aum di ETFS Physical Gold sono cresciuti di oltre 1 miliardo di dollari affermandolo come l’Etc più trattato sulla piazza di Londra, 560 milioni di dollari solo nel 2008.

Allo stesso tempo, ETFS Agricolture ha incrementato il gestito di 890 milioni di dollari, ETFS Physical Platinum di 740 milioni di dollari e ETFS Short Crude Oil (vedi grafico sotto) continua la sua rapida corsa: solo nell’ultima settimana ha accresciuto il gestito di 30 milioni di dollari.

Anche ETFS Physical Palladium registra un andamento brillante: solo nell’ultima settimana gli asset sono cresciuti del 10%.

Anche gli Etc legati all’allevamento hanno registrato un incremento molto rapido: gli asset sono cresciuti del 550%, passando da 40 a 260 milioni di dollari. In questa categoria, l’Etc di maggior successo è stato ETFS Lean Hogsche ha toccato i 70 milioni di dollari, con volumi trattati aumentati di oltre il 2000% rispetto allo stesso periodo del 2007.

Nick Bienkowski, chief operating office ETF Securities, ha commentato: “Liquidità, accessibilità e trasparenza sono la chiave del successo degli Etc; gli investitori cercano di diversificare il portafoglio per sfuggire alla correlazione con le azioni e l’immobiliare e, nell’attuale situazione finanziaria, stanno comprendendo i vantaggi di una correlazione bassa o addirittura negativa”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati: il petrolio torna a volare in scia all’uragano Ida

Mercati: argento redivivo. I target e gli Etc a Piazza Affari

Mercati, alluminio sugli scudi in scia al colpo di Stato in Guinea

NEWSLETTER
Iscriviti
X