Rabobank vuole lanciare una piattaforma P2P

A
A
A
di Daniel Settembre 15 Giugno 2016 | 14:47

Rabobank si lancia nei prestiti P2P. La banca olandese sta infatti sviluppando una piattaforma online, Rabo & Co, con l’obiettivo di mettere in collegamento i clienti private di fascia alta con le Pmi che hanno necessità di finanziamento per il loro business. Nella fase iniziale di test di 6 mesi, la stessa Rabobank offrirà almeno il 50% di ogni prestito finalizzato. Per partecipare gli investitori devono avere asset investibili di almeno 1 milione di euro e prendere parte con una quota minima di 100mila euro per qualsiasi business su cui desiderano investire. Le aziende che partecipano al processo sono tutti i clienti Rabobank in fase di crescita e sono alla ricerca di finanziamenti per l’espansione o il rifinanziamento.

“Il denaro”, spiega Rien Nagel, membro del consiglio esecutivo della banca, “passerà ora direttamente dai clienti HNW ai vari business hanno bisogno di fondi. Rabobank continuerà a gestire il finanziamento nel ruolo di intermediario e di player principale, ma utilizzando solo in parte le proprie risorse. Se la piattaforma avrà successo, la nostra intenzione è quella di aprire agli investitori istituzionali”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Pir: senza il P2P lending rischiano di essere un grande bluff

Il P2P lending in Europa e in Usa cresce più delle attese

La wishlist del P2P lending per il governo

NEWSLETTER
Iscriviti
X