Kickstarter contro l’ortodossia del venture capital

A
A
A
Avatar di Redazione 22 Giugno 2016 | 13:47

La notizia è stata diffusa soltanto ora da Bloomberg ma risalirebbe allo scorso mese di marzo. Kickstarter, piattaforma di crowdfunding nata nel 2009, ha distribuito i primi dividendi ai propri soci. Un’azione piuttosto singolare nel mondo delle startup tech e, più in generale, nel settore del venture capital. L’investimento in venture capital, infatti, presuppone un ritorno economico o attraverso la quotazione in borsa o attraverso la vendita dell’azienda. Far uscire risorse anziché reinvestirle all’interno dell’impresa stessa, appare quindi in controtendenza rispetto alla ‘ortodossia’ del venture capital. Nonostante ciò, Fred Wilson della Union Square Ventures, continua a credere e investire in Kickstarter convinto, che la startup potrà generare sufficienti flussi di cassa per ripagare l’investimento iniziale.

(Tratto da Venture Capital Today – AIFI)

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Equity crowdfunding, ecco la ricerca targata Cfa Society Italy

Notarify, partecipata Bfc Media, in overfunding capitalizza oltre 6,5 mln di euro

Notarify, boom di sottoscrizioni per la campagna di crowdfunding (con sconto fiscale)

NEWSLETTER
Iscriviti
X