India, 10 startup FinTech emergenti da monitorare

A
A
A
di Daniel Settembre 6 Luglio 2016 | 10:40

Perché l’India? Secondo Nasscom il mercato FinTech software indiano potrebbe raggiungere circa 2,4 miliardi di dollari di valore entro il 2020, cioè quasi il doppio degli attuali 1,2 miliardi di dollari. E ancora: secondo Kpmg il valore delle transazioni FinTech arriverà a circa 73 miliardi di dollari nel 2020 (sono simati circa 33 miliardi per quest’anno). Insomma, numeri che evidenziano come l’India sia un Paese in cui l’industria del FinTech presenta enormi potenzialità di crescita. Ecco perché il giornale indiano LiveMint ha indicato le 10 startup FinTech emergenti che stanno lasciando il segno.

1. Active.Ai (Active Intelligence Pte Ltd)
Active.Ai, fondata nel 2016 e finanziata dalla Kalaari Capitale con circa 500mila dollari, è una piattaforma che offre servizi di chatbot per le grandi banche con cui è possibile l’interazione con clienti. Grazie all’intelligenza artificiale gli utenti ricevono servizi di consulenza personalizzata, informativa come il saldo del conto bancario, trasferimenti di denaro tra amici e pagamento di bollette. Il bot può essere integrato attraverso diversi app di messaggistica come wechat, Line, Kakao Talk, Facebook Messenger, Amazon Eco e Siri.

2. fonePaisa (fonePaisa Payment Solutions Pvt. Ltd)
fonePaisa, fondata nel 2014, offre soluzioni multiple di pagamento integrando diversi servizi in un solo portafoglio. Per i commercianti, offre un gateway per accettare i pagamenti, e offre loro anche un software per creare programmi di fidelizzazione, campagne di marketing mirate e reportistiche. fonePaisa offre anche pagamenti automatizzati di fatture, eliminando i processi manuali e riducendo i costi.

3. Hummingbill (Hummingbill Technologies India Pvt. Ltd)
Hummingbill, fondata nel 2015, tiene al contabilità dei debitori per le piccole imprese per aiutare ad automatizzare la riscossione dei crediti. Uno dei maggiori problemi per le piccole imprese è che non ricevono i pagamenti in tempo, spesso a causa di errori di trascrizione o problemi logistici. Hummingbill aiuta a superare questa criticità con un semplice software che funziona come un plugin per Gmail, permettendo alle aziende di creare fatture e monitorarle.

4. mymoneysage.in (Shreem Datatech Solutions Pvt. Ltd)
mymoneysage.in, fondata l’anno scorso, offre un software di gestione del denaro cloud-based sia per clienti che per consulenti finanziari. Gli individui possono aggiungere i loro conti bancari, conti di investimento, conti di assicurazione e ottenere consigli pratici da parte degli esperti. Per i consulenti, invece, funziona come un software di gestione per la relazioni con i clienti, dove possono creare e gestire le attività, promemoria su riunioni con i clienti, prospect e reportistica dove si possono gestire dati della clientela.

5. SayPay Technologies Inc
SayPay Technologies, fondata nel 2013, fornisce servizi di autenticazione biometrica che funziona sull’identificazione di clienti sulla base di dati biometrici, come la voce e riconoscimento del viso. Una intera transazione può essere completato in sette secondi. La start-up, che ha depositato un brevetto per questa tecnologia, ha stretto una partnership con due banche e sta cercando di collaborare con altri. Si dice che può essere esteso alla maggior parte delle transazioni finanziarie, compresi i pagamenti delle bollette, e-commerce e P2P (peer-to-peer).

6. Scripbox (Scripbox.com India Pvt. Ltd)
Scripbox, fondata nel 2012, offre una piattaforma di fondi comuni di investimento. Gli utenti possono decidere quanto vogliono investire, sia nel breve che nel lungo termine, in azioni, fondi e altri strumenti del risparmio gestito. I fondi offerti all’utente sono scelti grazie a speciali algoritmi senza alcun intervento manuale. Scripbox guadagna non sugli utenti ma sulle commissioni di distribuzione delle società di risparmio gestito ad essa legata.

7. Senseforth (Senseforth Technologies Pvt. Ltd)
Senseforth, fondata nel 2012, offre una piattaforma di intelligenza artificiale che si chiama A.ware in grado di offrire tutti i servizi di una banca. Senseforth ha almeno 12 diversi bot in grado di eseguire le funzioni più disparati, valutazione dei rischi che affrontano le imprese, conformità alle normative, agli standard e le questioni relative alla governance. Inoltre fornisce consulenza personalizzata e costruzione del portafoglio.

8. Tauro Wealth (Tauro Investment Advisors Pvt. Ltd)
Tauro Wealth, fondata nel 2015, è u robo-advisor che mira a offrire una consulenza semplice alle persone non esperte di mercati finanziari. Ha un servizio di educational per comprendere la Borsa e i rischi connessi agli investimenti azionari. Tauro Wealth utilizza algoritmi per ridurre al minimo l’intervento umano, eliminando in questo modo di errori umani. I portafogli sono costruiti con un mix di strategie passive e attive.

9. ToneTag (Innovations Naffa Pvt Ltd)
ToneTag, fondata nel 2013 e finanziata per 1 milione di dollari da Reliance Capital Ltd, fornisce un’app che consente pagamenti contactless su qualsiasi dispositivo. Sfrutta le onde sonore con un sistema che funziona anche senza Internet.

10. Unocoin (Unocoin Technologies Pvt. Ltd)
Unocoin, fondata nel 2013 e finanziata per 250mila dollari da Digital Currency Group, gestisce un portafoglio Bitcoin in cui gli utenti indiani possono utilizzare per acquistare o vendere bitcoin. Unocoin ha collaborato con diverse aziende legate bitcoin in tutto il mondo, come BTCJam. Ha anche collaborato con MobiKwik e permette agli utenti di effettuare transazioni sul MobiKwik con l’aiuto di bitcoin. Ha lanciato una applicazione per i commercianti che può accettare denaro bitcoin.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Top 10 Bluerating: AB si prende l’India

Investimenti: l’India corre sul digitale

Quando il campione lo premio con il Bitcoin

NEWSLETTER
Iscriviti
X