Online Sim lancia la prima piattaforma per scegliere tra più robo-advisor

A
A
A
Avatar di cavenaghi 11 Luglio 2016 | 15:37

Il robo-advisor non è più solo. Da oggi ogni investitore può trovare il consulente automatizzato più vicino alle proprie necessità tra un ventaglio di opzioni. Online Sim, società d’intermediazione mobiliare del gruppo Ersel attiva nel collocamento di fondi online, ha infatti lanciato Robo Box, la prima piattaforma in Italia che offre una selezione di diversi robo-advisor tra i quali i clienti possono scegliere  il servizio più adatto alle proprie esigenze.

Il primo robo advisor che debutta da oggi sulla piattaforma è quello di ALFA Società di Consulenza Finanziaria S.p.A. (nata dall’alleanza tra di ADB – Analisi Dati Borsa e Lupotto&Partners), storica società di Torino con cui Online Sim collabora già da anni e che propone un servizio con un approccio quantitativo trend following che mira alla sostanziale protezione del capitale. Il team di Online Sim, guidato dall’amministratore delegato Federico Taddei, sta già selezionando altre società di consulenza che abbiano modelli di gestione complementari tra loro e offrano, di conseguenza, un ventaglio di scelta di robo advisor in grado di guidare tutte le tipologie di clienti. L’introduzione dei robo advisor è gestita in collaborazione con FIDA, il partner tecnologico attivo da anni nel fintech, scelto per la realizzazione della piattaforma.

Le caratteristiche del servizio

Il nuovo servizio è accessibile attraverso il conto “consulenza”, che sarà un conto separato da quello tradizionale Online Sim sul quale il cliente opera in autonomia. In questo modo sono disponibili per la clientela Online Sim due aree di investimento con logiche diverse: una di collocamento, nella quale poter scegliere i fondi sui quali operare attraverso il tradizionale conto Online Sim; l’altra di consulenza, che consentirà ai clienti di essere guidati nella costruzione e manutenzione di un portafoglio fondi in linea con le loro esigenze, ideato in base ad un questionario di adeguatezza strutturato.

Sul conto “consulenza” il cliente riceve indicazioni puntuali sull’asset allocation da seguire e sui singoli fondi adeguati al suo profilo di investimento e con pochi click può creare da zero un portafoglio oppure ribilanciarlo automaticamente per seguire i consigli di investimento del robo advisor, che fornisce anche al cliente la possibilità di indicare obiettivi temporali di investimento legati a progetti personali (per esempio l’acquisto di una casa, il matrimonio, ecc.) per i quali vengono creati sottoportafogli dedicati e gestiti con logiche di “target date” (12 mesi, 24 mesi, 36 mesi).

Accedendo alla propria area riservata sul web il cliente avrà sempre una situazione complessiva dei propri investimenti, siano essi in collocamento oppure in consulenza, grazie a un cruscotto sintetico che gli consente di scegliere su quale conto operare. Potrà inoltre effettuare in ogni momento il passaggio di liquidità tra le due tipologie di conti e sarà sempre aggiornato e avvertito via mail della necessità di intervento sul proprio portafoglio. Se lo riterrà opportuno, potrà anche avvalersi di un servizio clienti dedicato.

La tipologia di investitori

La piattaforma di Online Sim è orientata a clienti con un patrimonio da investire superiore a 50 mila euro, con un posizionamento su un target di clientela più elevato rispetto all’attuale mercato dei robo advisor in Italia.

In particolare, il target specific è il cliente “Henry”, acronimo di High Earnings Not Rich Yet, identificato con un patrimonio al di sotto dei 500 mila USD e un reddito superiore ai 100 mila USD.

Il cliente-tipo di Online Sim è già “Henry”:

1. Età dai 40 ai 60 anni (il 65%)
2. Uomo (quasi l’80%)
3. Nord Italia (regioni prevalenti Lombardia, Piemonte e Veneto)
4. Professionista/dirigente di azienda
5. High-spending, cultura finanziaria elevata.

Sul fronte del pricing, la piattaforma prevede un advisory fee che va dallo 0,5% allo 0,7% in base alla consistenza di portafoglio (con un minimo di 50.000 Euro), ma è previsto un innovativo meccanismo che sconta la competenza dell’ultimo trimestre se la performance complessiva del portafoglio è negativa nell’anno solare di riferimento.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fee only, il futuro dello scenario italiano

Passaggio generazionale, due semplici strumenti da conoscere

Consulenza, Scolari entra in Conformis in Finance

NEWSLETTER
Iscriviti
X