H-Farm si affida a InReach Venture per selezionare le startup

A
A
A
di Redazione 2 Settembre 2016 | 13:07

Novità in casa H-Farm, piattaforma digitale nata nel 2005 per accelerare startup innovative, quotata dal novembre 2015 su Aim Italia con una capitalizzazione che attualmente oscilla sui 67 milioni di euro a fronte di una quotazione del titolo di poco inferiore ai 77 centesimi per azione, che ha deciso di affidare unicamente a InReach Ventures la scelta degli investimenti in start-up.

InReach Ventures è una società fondata da Roberto Bonanzinga (dallo scorso anno responsabile dell’area investimenti di H-Farm) con sede a Londra in cui H-Farm detiene una partecipazione indiretta di minoranza che ha sviluppato la piattaforma digitale DIG che tramite l’analisi dei “big data” è in grado di svolgere un’attività di scouting continua ed automatica, selezionando le più interessanti e promettenti start-up a livello europeo (nel primo semestre sono state così analizzate circa 4 mila startup, di cui il più interessante 10% è stato oggetto di approfondimento).

Al momento InReach Ventures è in grado di identificare circa 650 potenziali opportunità di investimento al mese, secondo quanto dichiarato dallo stesso Bonanzinga, per otto anni partner di Balderton Capital dopo precedenti esperienze da senior manager in startup della Silicon Valley. Sembra dunque che la rivoluzione fintech sia alle porte anche per il settore degli acceleratori e incubatori di startup innovative e del venture capital in generale. Anche dopo l’affidamento a inReach Ventures dell’attività di scouting e selezione di H-Farm, Roberto Bonanzinga manterrà il ruolo di membro del comitato investimenti assieme a Riccardo Donadon, fondatore, presidente e amministratore delegato di H-Farm, e Paolo Cuniberti, co-Ceo e vice president finence di H-Farm.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

H-Farm sottotono nonostante nuovi fondi per le sue startup

Equity crowdfunding in crescita anche in Italia

Generali Italia e H-Farm puntano sulla salute digitale

NEWSLETTER
Iscriviti
X