Invoice trading, ecco i signori italiani delle fatture online

A
A
A
Avatar di Redazione 3 Ottobre 2016 | 15:13

Sono almeno cinque le piattaforme italiane che entro fine anno lavoreranno sul mercato dell’invoice trading, cioé dell’intermediazione di fatture messe in vendita da pmi. L’identikit dei protagonisti è stato tracciato da MF Milano Finanza in edicola da sabato 1° ottobre.

Il mercato potenziale è molto interessante e a livello europeo sta crescendo in maniera esponenziale. MarketInvoice, la più importante piattaforma inglese attiva nel settore dell’invoice trading, dall’inizio dell’operatività nel 2013 ha erogato oltre 670 milioni di sterline, di cui 264 milioni di nuovo business nel 2015 e oltre 131 milioni nel primo semestre di quest’anno, collocandosi come quasi monopolista del settore, visto che i dati della P2P Finance Association indicano per il 2015 un totale di nuovo business erogato tramite piattaforme di invoice trading di 300 milioni di sterline su un totale di 2,7 miliardi di sterline dell’intero mercato del P2P lending. D’altra parte a Londra sono ormai attivi parecchi fondi specializzati in nel’acquisto di fatture e prestiti da piattaforme online. Tra i più noti si contano GLI Alternative Finance, P2P Global Investment, Ranger Direct Lending, VPC Specialty Lending e Funding Circle SME (quest’ultimo lanciato dall’omonima piattaforma web).

(leggi il resto dell’articolo sul sito bebeez.it)

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Italiani acerbi per il crowdfunding. Temono di essere truffati

NEWSLETTER
Iscriviti
X