La banca del futuro? Sarà invisibile

A
A
A
Daniel Settembre di Daniel Settembre18 ottobre 2016 | 10:09

Entro il 2030 la tecnologia renderà le banche invisibili ai clienti, il personale sarà una specie di assistente virtuali come Siri per l’iPhone. Lo sostiene Kpmg nella sua ultima ricerca, spiegando che la gran parte dei servizi bancari tradizionali come il servizio clienti, filiali e team di vendita scompariranno.

I vincitori che usciranno da questo scenario 2.0 saranno quelli sapranno garantire affidabilità nel trattamento dei dati, che sapranno offrire costi contenuti, costruire partnership con terze parti e una solida sicurezza informatica. Nel report Kpmg ha immaginato il discendente di Siri, Eva (Enlightened Virtual Assistant), un software che utilizza dati di analisi avanzate, autenticazione vocale, intelligenza artificiale e la tecnologia cloud per servire la clientela.

Un esempio? Eva approccia il cliente attraverso la wearable technology (dispositivi indossabili come iWatch) notificando un aumento della spesa per il “cibo spazzatura”, suggerendo poi un corso di yoga o il costo di una dieta più salutare. Alla domanda riguardo alle proprie finanze, poi, Eva spiega che ha modulato il portafoglio per ottenere un tasso d’interesse e rendimenti migliori. Il tutto senza alcuna app bancaria. Molto probabilmente questi servizi saranno infatti forniti dalle piattaforme di big player come Google, Apple e Facebook.

“Le banche stanno facendo grandi sforzi per migliorare il servizio ai clienti attraverso l’uso di tecnologie come la robotica, l’intelligenza artificiale e la blockchain”, ha spiegato Warren Mead, a capo del FinTech di Kpmg, “ma il ritmo del cambiamenti è troppo lento e le banche sono solo al 10% della loro trasformazione digitale. Attualmente, le aziende tecnologiche investono circa il 10-20% del fatturato in ricerca e sviluppo, le banche solo l’1-2%”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, ecco tutte le app che vi possono aiutare

App bancaria “I love you”

Un viaggio sicuro con Allianz GA

Poste Italiane: nasce l’App “EXTRA SCONTI” realizzata in collaborazione con SIA

Moneyfarm lancia la nuova app per gestire da mobile gli investimenti

Sbarca in Italia Oval Money, l’app che ti aiuta a risparmiare

Tante novità per la banking app di CheBanca!

BNL Gruppo BNP Paribas trasforma lo smartphone in un portafoglio digitale

Il fondatore di Stripe diventa il più giovane miliardario al mondo

Axa lancia l’app My Axa

Con Tinaba si fa benzina con lo smartphone

Fineco lancia un’app con l’impronta digitale

L’app che ti fa investire in Borsa in base ai tweet di Trump

Arriva Clarity, l’App che taglia le spese inutili

P2P: quell’app fallimentare di Ing

Merrill Lynch svela i piani del suo robo-advisor

Con Monzo si possono mandare soldi agli amici con la voce

A inizio 2017 Allianz lancerà una nuova app per la clientela

La startup Mondo cambia nome e diventa Monzo

Mobile banking, una guida per scegliere la App migliore

Le 5 migliori app per il personal business

Moneybox raccoglie 1,75 milioni di dollari di finanziamento

Da PostePay la App per whatsappare denaro

In Australia arriva Tinder per le assicurazioni

Bpm, ecco la nuova app per smartphone

Banche, boom del mobile banking

Promotori, le app che fa(ra)nno tendenza

Salone del Risparmio: tutte le app dell’industria dei fondi

Risparmio 2.0: tutte le app dell’industria dei fondi

Ti può anche interessare

Blockchain a passo di leasing

Tutto pronto per il Salone del leasing, che avrà come focus il business matching e l'innovazione di ...