I tre nomi delle startup fintech italiane su cui investire

A
A
A
di Redazione 11 Novembre 2016 | 17:02

Dopo la tappa di Bologna, il tour di ING Challenge si sposta al Talent Garden Campus di Calabiana dove ieri sera si è tenuto il contest sul Money Management.

Alla sezione Startup Experience, Satispay, Sardex e Moneyfarm, tre realtà fintech già affermate, hanno presentato il loro percorso imprenditoriale nel mondo del digital payment, prima di indossare le vesti di giudici, insieme a Sergio Rossi – Head of Marketing & Customer Centricity di ING DIRECT –  e Maurizio Rossi,Vice Presidente di H-FARM.

A sfidarsi sul palco del “Challenge” per accedere all’ING Challenge Bootcamp – 2 giorni di training e mentorship presso il campus di H-FARM,e l’inserimento in un programma di accelerazione – 5 startup del fintech: Motusquo, Growish, Ekuota, Pecunia ed Alicia.

Secondo i giudici, la startup su cui puntare, vincitrice della tappa milanese del Tour ING, è Growish, la colletta 2.0 raccontata da Domingo Lupo come la soluzione facile, sicura, 100% made in Italy per ogni tipo di occasione, dal regalo di compleanno alla più dedicata lista nozze.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche, il fintech è vostro alleato

Da petrolio, auto e tabacco al fintech: l’evoluzione dell’industria europea

Un po’ di fintech in ogni banca: nuove opportunità di finanziamento per le Pmi

NEWSLETTER
Iscriviti
X