L’atlante del Fintech: Vietnam

A
A
A
di Federico Morgantini 28 Novembre 2016 | 09:34

bankgo-founderIl Vietnam è uno dei paesi del Sud Est Asiatico ancora con un forte margine di crescita.

Hà Nội (3.057.000 di abitanti), città con forti tratti coloniali, è la capitale. Hồ Chí Minh (5.925.000 di abitanti), la vecchia Saigon, è invece città moderna con grattaceli paragonabili a quelli di Bangkok e Shanghai, ed è il motore dell’innovazione del Paese.

Con una popolazione totale di 90 milioni di abitanti, il Vietnam sta avendo un fortissimo sviluppo del terziario e fra questi anche il Fintech.

Fra i principali protagonisti della rivoluzione finanziario-tecnologica nel Paese c’è Vu Viet Hung. Per oltre 10 anni è stato un manager di importanti banche nazionali come TP Bank, HD Bank e VIB Banca per poi fondare U & Bank, il più grande forum on-line per i bancari in Vietnam, e in fine lanciare BankGo.

BankGo è “comparatore” di prodotti finanziari, principalmente prestiti personali (casa, auto e crediti al consumo) e carte di credito. La versione beta è stata lanciata nel marzo 2016 e ha chiuso un primo round di finanziamento “seed” con una valutazione già di 3 milioni di dollari.

Mediante BankGo gli utenti sono in grado di ottenere i mutui più facilmente, con un miglior tasso di interesse e altre condizioni agevolate.

La piattaforma riceve una commissione dalle banche per ogni sottoscrizione andata a buon fine.

Vu Viet Hung dice: “Vogliamo contribuire a rendere le informazioni finanziarie più trasparente in Vietnam e far diventare i prodotti finanziari dei prodotti comuni e facili da acquistare”.

Di fatto la piattaforma è un promotore finanziario che solleva gli istituti bancari dall’onerosa attività di ricerca di nuovi clienti. Il risparmio ottenuto su questo fronte permette alle banche di offrire a BankGo condizioni particolari e a remunerarla per l’introduzione dei cliente.

In Vietnam, solo per i prestiti al consumo, nel 2015 il mercato valeva 15.12 Miliardi di dollari [dati Vietnam Consumer Finance Market Report 2015 da StoxPlus].

Le enormi potenzialità che ha la neonata startup Fintech fanno comprendere una valutazione così generosa a pochi mesi dalla nascita.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X