Banche, 6 applicazioni pratiche dell’intelligenza artificiale

A
A
A
di Daniel Settembre 12 Gennaio 2017 | 08:30

L’intelligenza artificiale sta diventando realtà. Tra i molti ambiti di applicazione anche quello finanziario potrebbe beneficiare di questa applicazione. Ecco come potrebbe cambiare, per esempio, il rapporto tra la banca e il cliente grazie all’implementazione della AI.

1. Conversazioni con i clienti.
La tecnologia chatbot, che elabora informazioni con il linguaggio naturale e vocale, potrebbe essere utilizzata per migliorare le interazioni sociali. Ci sono già diverse banche americane che stanno sperimentando gli assistenti virtuali, come Bank of America, Capital One Financial, Barclays e BBVA.

2. Consigli di investimento automatizzati
La AI è utilizzata per aiutare i consulenti di investimento e robo-advisor a formulare le raccomandazioni migliori per i clienti. Il gruppo australiano ANZ (Australia and New Zealand Banking Group) ha utilizzato Watson di IBM nella sua divisione di gestione patrimoniale per ben 3 anni. Watson è in grado di leggere e capire i dati non strutturati presenti nei contratti e altri documenti, spulciare milioni di dati in pochi secondi e trarre conclusioni da essi. È in grado di valutare la situazione finanziaria di un nuovo cliente in modo più rapido e completo di un essere umano, e non dimentica mai nulla. Anche BlackRock utilizza l’intelligenza artificiale per migliorare le decisioni d’investimento. La startup Kensho, per esempio, combina grandi dati e tecniche di apprendimento automatico per analizzare come gli eventi del mondo reale influenzano i mercati.

3. Analisi del credito più veloci
BBVA utilizza l’intelligenza artificiale per migliorare il suo punteggio di rischio delle piccole e medie imprese. Si possono così aggiornare i dati in tempo reale e integrarlo con quello che i risk analyst fanno per avere una comprensione più profonda del proprio portafoglio. Alcuni istituti di credito online utilizzano l’AI per accelerare il loro processo. Il software può visionare centinaia o migliaia di informazioni, come ad esempio i dati finanziari personali e dati delle transazioni, per determinare il merito di credito in una frazione di secondo.

4. Semplificazione delle operazioni
BNY Mellon, Deutsche Bank e altri player internazionali stanno utilizzando i bot nei loro back office per automatizzare le operazioni ripetitive come le ricerche di dati.

5. Apertura del conto assistita
L’apertura di un conto può essere un processo lento e ingombrante. Alcune banche stanno sperimentando dei robot per automatizzare alcuni passaggi, come ad esempio la verifica dei dati.

6. Intercettazione di una frode
Gli emittenti di carte e di pagamento come PayPal utilizzano AI confrontano le transazioni attuali di un conto corrente con il comportamento passato dell’utente, nonché con i profili generici di comportamento di una frode. Gli analisti umani insegnano il modello matematico a discernere tra le transazioni legali e fraudolente.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

A ITForum Milano le opportunità del fintech e dell’intelligenza artificiale sotto i riflettori

AI e robotica stanno ridefinendo i processi lavorativi

Intelligenza Artificiale, il futuro è già qui

NEWSLETTER
Iscriviti
X