Vacanze Fintech per i cinesi

A
A
A
Avatar di Federico Morgantini 6 Febbraio 2017 | 16:48

Secondo fonti governative locali, sono ben 6 milioni i cinesi che stanno sfruttando lo “Spring Festival”, la settimana di festa nazionale in concomitanza del Capodanno Cinese, per andare all’estero.

Benché abbiano vicino spiagge paradisiache come Phuket o Boracay, i cinesi “con i soldi” preferiscono i paradisi dello shopping e della cucina.

Infatti amano molto poco il mare e l’abbronzatura, mentre adorano comprare e mangiare.

Così le mete più gettonate sono Seoul, Tokio, Hong Kong, Parigi, Londra e anche Milano, mentre trovano lontano gli USA (tra Shanghai e New York ci sono 13 ore di fuso orario).

Ma perché i cinesi comprano così tanto quando viaggiano?
I motivi sono principalmente due: il prezzo più basso e l’offerta più ampia.

Infatti costi e regole di importazione (dalle tasse sul lusso alle etichette in cinese) rendono i prodotti stranieri cari e non facili da trovare.

6 Milioni di “ricchi” in più in giro per il mondo creano un fenomeno economico non indifferente, che il Fintech cinese non vuole lasciare tutto nelle mani degli operatori stranieri.

L’azienda più forte a livello internazionale è Ant Financial, del gruppo Alibaba.

Questa gestisce il sistema di pagamento Alipay (la versione cinese di Paypal), che ha anche una funzione super tecnologica di “borsellino elettronico” su smartphone.screenshot_2017-02-06-15-39-24-17

I cinesi lo usano moltissimo nella vita quotidiana per scambiarsi soldi e per pagare ristoranti, taxi e supermercati.

Da tempo Alipay Mobile funziona anche in diversi aeroporti internazionali, dove i vari esercizi commerciali accettano il pagamento scannerizzando con gli abituali strumenti in cassa un codice a barre sul cellulare dei turisti cinesi.

Mentre è solo di giovedì 2 febbraio un’altra grande novità: i cinesi di ritorno dalle vacanze che voleranno dagli aeroporti di Milano Malpensa, Munich e Helsinki potranno incassare “in tempo reale” sul loro “borsellino” Alipay il tax-refund in RMB, invece del contante in euro o di dover aspettare settimane per averlo nella carta di credito.

In realtà il supporto al turista non è solo a terrà, ma addirittura in volo. E’ giusto del mese scorso un accordo tra Alipay, ePassi (sistema di pagamento mobile finlandese) e Finnair che permette ai cinesi di pagare con lo smartphone tutta una serie di servizi a valore aggiunto in volo (primo caso al mondo).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Yu’e Bao, il più grande fondo monetario del mondo

Come funziona l’assicurazione online più grande del mondo

Alipay alla conquista dell’Europa

NEWSLETTER
Iscriviti
X