Non si ferma la crescita di Credit China

A
A
A
Avatar di Federico Morgantini16 febbraio 2017 | 10:31

Credit China FinTech Holdings Ltd è nata a Hong Kong nel 2010 e non ha mai smesso di crescere grazie ad aumenti di capitale e acquisizioni.

Dopo pochi mesi dalla nascita la società si è quotata alla Borsa di Hong Kong per raccogliere capitale e iniziare lo sviluppo di tecnologie nel settore finanziario. Ma la vera svolta è arrivata nel 2013 dopo un aumento di capitale e l’inizio della crescita per acquisizioni di quote di aziende Fintech, in alcuni casi anche di minoranza.

Il focus principale della società è la tecnologie legate al peer-to-peer e ai sistemi di pagamento.

L’azienda non solo sviluppa e vende tecnologia, ma possiede [o partecipa] anche piattaforme online a marchio proprio accessibili al grande pubblico: ha due piattaforme per prestiti P2P, tre siti verticali per prestiti di settore e un sistema di pagamento.

In fine ha anche attività offline sempre nel mondo dei muti e dei prestiti.

Il tutto fa sì che al momento Credit China FinTech capitalizzi circa 3 Miliardi di USD.

Per quanto eccezionale, l’attività e lo sviluppo di Credit China fino adesso è stato solo asiatico, o ancor meglio cinese.

Ma tutto cambierà se andrà a buon fine la trattativa da 30 Milioni di USD in essere con BitFury, con tale acquisizione la Fintech hongkonghina diventerà un player di calibro internazionale.

BitFury è uno dei principali operatori a livello mondiale nello sviluppo e vendita di tecnologie Blockchain, annoverando fra i clienti le più grandi istituzioni finanziarie e perfino governi.

L’obiettivo di BitFury è l’utilizzo pervasivo delle tecnologie Blockchain: dalla sicurezza di informazioni alla gestione di asset fisici.
Per fare un esempio, la società sta sviluppando il nuovo “Catasto” della Giorgia [Repubblica Democratica di Georgia] basando il registro e il trasferimento di proprietà degli immobili su tecnologia Blockchain.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Bnp e Deutsche Bank cavalcano il Dragone

Dazi, è guerra senza sosta

Cina, dazi per 75 miliardi sui prodotti USA. Borse in calo

Dazi, la Cina risponde svalutando lo yuan

Il Dragone si mangia gli Usa

Copa America dei mercati, il Cile è una squadra su cui puntare

Trump, accordo a breve con la Cina

Cina, la regina dei mercati emergenti

Borse in affanno, Trump rompe con la Cina

Le nuove prospettive del consumatore cinese secondo Bnp Paribas AM

Usa-Cina: tensione sul filo di lana

Cina, il Dragone ha il fiato corto

Investimenti, il Dragone ci vede lungo

Dazi, trattativa per la pace tra Usa e Cina

MSIM: il peso della Cina sulla crescita globale

Ubs non ha paura dello yuan

Tasso fisso sulle ali del Dragone

Record di guadagni per la donna più ricca di Cina

Private banking, chi comanda nel mercato cinese

La Cina vieta le Ico, crollano le quotazioni di Bitcoin ed Ethereum

Gam, in Cina, è il momento di guardare alle banche e all’old economy

Rimosso Yao Gang, il re delle Ipo cinesi: era corrotto

Cina, prima condanna per manipolazione dei mercati tramite lo speed trading

Cina: crescono i ricchi, ma meno che in passato

Paperoni con gli occhi a mandorla

La Cina standardizza i BigData

Il mobile banking dilaga nella Cina rurale

La “lunga marcia” di China Rapid Finance

JD Finance pronta a camminare da sola

Nuovo crollo del Bitcoin: la colpa è ancora della Cina

“Un sospeso” da Starbucks con WeChat

Ethenea: il dollaro forte pesa sulla Cina

Fidelity: Cina, cosa porterà l’anno del Gallo

Ti può anche interessare

Pagamenti online più facili e veloci con Adyen

Sbarca in Italia la fintech olandese, protagonista di una delle più grandi Ipo di tecnologia degli ...

Blockchain a passo di leasing

Tutto pronto per il Salone del leasing, che avrà come focus il business matching e l'innovazione di ...