Soldo porta il Fintech nelle aziende: arriva Soldo Business per la gestione delle spese

A
A
A
Marco Barlassina di Marco Barlassina 16 Febbraio 2017 | 11:33

 

Delegare, controllare e gestire in tempo reale le spese aziendali attraverso l’uso di un unico conto spese multi-utente che alimenta carte prepagate per il personale ed i centri di costo. E’ la promessa di Soldo Businessil primo conto spese multi-utente per le aziende che vogliono tenere sotto controllo le proprie spese quotidiane.

A lanciarlo è la startup Soldo, fondata nel 2014 dal veterano di internet Carlo Gualandri e con sede a Londra. Soldo è il conto spese che dà autonomia finanziaria ad ogni membro di un network predefinito. Grazie a strumenti che consentono al titolare del conto di selezionare e dare accesso a una rete di utenti, Soldo garantisce il pieno controllo sull’utilizzo di ogni carta all’interno del network, oltre ad assicurare trasparenza, grazie alle notifiche che possono essere impostate ad ogni operazione.

Come funziona Soldo Business
Basato sul circuito di pagamento Mastercard, Soldo Business permette di delegare, controllare e tracciare in tempo reale le uscite aziendali e quelle dei collaboratori attraverso l’uso di carte prepagate personalizzabili, un cruscotto di gestione su web e un’app su iOS o Android che permette agli utenti di aggiungere informazioni e le foto delle ricevute alle transazioni, integrandosi con i più usati software di contabilità.

Il servizio è il primo del suo genere sulla scena Fintech europea: una soluzione che, da un lato, permette di automatizzare la gestione contabile delle spese ed eliminare le operazioni necessarie a gestire gli anticipi di denaro ai dipendenti, definendo regole e limiti di utilizzo per ogni membro del network aziendale, e dall’altro garantisce a tutti – impiegati, consulenti o interi dipartimenti aziendali – l’autonomia necessaria per le esigenze di acquisto di ogni giorno semplificando anche la compilazione delle note spese.

Ogni azienda può così delegare acquisti ai propri collaboratori o affidare loro un budget per le spese fuori sede con una Soldo Business Mastercard che, associata ad una app, permette loro di restare aggiornati sulle transazioni effettuate. Il titolare del conto mantiene il controllo principale dei flussi di denaro, grazie a un cruscotto di gestione dal quale può impostare limiti, regole e budget in maniera personalizzata, per tutti i membri del network aziendale, in base alle singole necessità. La console di gestione permette di generare report da esportare facilmente sui propri programmi gestionali, tracciare tutte le uscite aziendali con notifiche istantanee, mentre movimenti ed estratti conto sono visibili da tutti gli utenti in tempo reale.

Con Soldo Business è possibile:
  1. Creare conti intestati sia a persone (impiegati o collaboratori) sia a centri di costo – Ogni individuo o dipartimento può gestire in autonomia le spese accedendo a wallet on line abbinati a carte prepagate MasterCard
  2. Controllare e monitorare la distribuzione dei fondi aziendali – Soldo elimina il tempo speso per la gestione degli anticipi di cassa, un’attività dispendiosa in termini di tempo e soggetta a rischi. Le transazioni possono essere controllate in tempo reale sia dal dipartimento amministrativo che dai dipendenti, attraverso la console gestionale o l’app Soldo.
  3. Migliore gestione dei budget – con Soldo, un’azienda può definire il budget per una persona o un intero reparto, controllando limiti di spesa e regole e adattandoli alle esigenze di ogni utente.
  4. Ridurre il rischio di frode o eccessi di spesa – L’azienda può consentire o bloccare i pagamenti on-line, prelievi bancomat e transazioni estere. Le carte Soldo possono inoltre essere attivate e disattivate in qualsiasi momento.
  5. Offrire a consulenti esterni e personale junior uno strumento sicuro e monitorato per pagare le spese essenziali – I pagamenti con la carta Soldo Business sono tracciabili in tempo reale e possono essere soggetti a controlli e limiti
  6. Semplificare la gestione delle spese aziendali ricorrenti – ad ogni centro di costo può essere associata una carta di plastica o virtuale, per gestire ad esempio le spese di piccola cassa, la pubblicità online o i costi di catering, semplificando il processo di allocazione dei costi.
  7. Trasferimento istantaneo gratuito di denaro da un conto all’altro – la divisione finanziaria o gli amministratori hanno informazioni immediate e trasparenti su come il denaro aziendale è ripartito tra dipendenti e centri di costo.
  8. Compatibilità con i software di contabilità – Soldo può essere integrato con i software aziendali di gestione spese e contabilità più utilizzati
  9. Nessuna valutazione creditizia dell’azienda – A differenza di una carta di credito, Soldo Business non richiede la valutazione creditizia dell’azienda o la concessione di un fido, poiché è un conto spese prepagato.
“La nostra idea di fintech – ha detto Carlo Gualandri Founder & CEO di Soldo – non è quella di sostituirci alle banche tradizionali, ma di integrare agli strumenti esistenti soluzioni innovative per semplificare le gestione delle spese di tutti i giorni. I ritmi richiesti su ogni mercato sono sempre più veloci e proprio per questo con il nostro team di sviluppatori abbiamo lavorato per permettere a chi gestisce i flussi di denaro in azienda di investire più tempo su scelte strategiche e meno sulla gestione day by day delle spese, un’operazione a scarso valore aggiunto che richiede molto tempo e facilmente soggetta all’errore umano, ma tanto più complessa quanto più grande è il network aziendale da gestire.”

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X