Nasce Euclidea, il primo private banking fintech alla portata di tutti

A
A
A
di Ettore Mieli20 febbraio 2017 | 09:56

Nasce una nuova realtà nel settore del risparmio gestito, un soggetto dalle caratteristiche uniche in grado di rivoluzionare il modo di investire: è Euclidea S.p.A, la prima sim di gestione patrimoniale mobiliare che unisce le potenzialità del digitale alla grande esperienza dei suoi fondatori per offrire soluzioni d’investimento personalizzate, con standard qualitativi tra i migliori sul mercato, a commissioni dimezzate rispetto ai gestori di patrimonio tradizionali e con soglie di investimento minime contenute, a partire da 10 mila euro.

In un contesto di grande evoluzione nel mondo della gestione del risparmio – in cui si intrecciano nuove tecnologie, ricerca di rendimenti superiori e strumenti inediti – Euclidea rappresenta la miglior sintesi tra personalizzazione, elevata qualità del servizio e bassi costi. Attraverso una piattaforma digitale sofisticata e un team di gestori di lunga esperienza, Euclidea crea e gestisce nel tempo portafogli su misura per investimenti di grande e piccola taglia, per tutti i diversi profili di rischio, in base alle caratteristiche e agli obiettivi finanziari individuali.

Vigilata da Banca d’Italia, Euclidea ha ricevuto a novembre 2016 l’autorizzazione da Consob ad operare come società di gestione patrimoniale mobiliare. Totalmente indipendente, la società è stata fondata nel 2015 da un team di professionisti di grande esperienza nella gestione degli investimenti – Mario Bortoli (CEO), Luca Valaguzza (Chief Product Officer) e Giovanni Folgori (Chief Investment Officer) – affiancati da alcuni soci, imprenditori di successo e grande esperienza nel mondo degli investimenti e delle tecnologie web: Roberto Condulmari, co-fondatore di Kairos SGR e Marco Corradino, co-fondatore di Volagratis.com oggi gruppo LastMinute.com.mariobortoli1
 
“Il mondo del risparmio gestito”, commenta Mario Bortoli (nella foto), Fondatore e ceo di Euclidea, “è in una fase di forte cambiamento: l’evoluzione della composizione anagrafica della popolazione, l’avvento delle nuove tecnologie e le recenti evoluzioni nella regolamentazione, impongono un cambio di rotta. Euclidea rappresenta una novità assoluta nel panorama italiano degli investimenti, in grado di trasferire i benefici tipici del private banking, finora riservati a detentori di grandi patrimoni, anche agli investimenti di taglio contenuto. La tecnologia da noi sviluppata ci consente di ridurre drasticamente costi e commissioni e ciò si traduce immediatamente in rendimento per il cliente. Il nostro è un modello innovativo in cui sono le persone, e non solo un algoritmo, a selezionare le migliori opportunità di investimento e a verificare che i portafogli siano correttamente diversificati e performanti. Questo avviene attraverso un processo di investimento strutturato e supportato anche da modelli quantitativi proprietari. L’indipendenza che ci caratterizza, inoltre, ci permette di effettuare liberamente le migliori scelte di investimento, senza conflitti di interesse, ma sempre e solo a beneficio del cliente”.

Per cogliere al meglio le opportunità offerte da tutti i mercati e dalle strategie alternative di investimento più liquide, Euclidea ha scelto di utilizzare tecniche di costruzione di portafoglio che includono sia etf, sia i migliori fondi attivi. La selezione di questi strumenti d’investimento è effettuata da un team di gestori di grande esperienza, che segue e implementa le linee guida stabilite dal Comitato Investimenti. Le commissioni applicate da Euclidea sono la metà rispetto alla media di mercato, stimata a circa l’1,5%. Le commissioni di gestione variano a seconda del patrimonio dato in gestione e partono da 0,70% per un investimento pari a 10 mila euro fino ad arrivare ad un minimo di 0,40%. A vantaggio del cliente non sono presenti commissioni di entrata, di uscita, di performance, né costi di trading, amministrativi e di deposito.

Per la costruzione del portafoglio, Euclidea effettua innanzitutto una accurata profilazione del cliente, attraverso la compilazione online del questionario MiFID. Una volta determinati gli obiettivi dell’investimento, il profilo di rischio, la situazione patrimoniale reale, la sua conoscenza ed esperienza finanziaria, viene assegnato al cliente un portafoglio personalizzato, costruito su misura in base alle sue esigenze e caratteristiche. Il portafoglio è sempre ben diversificato e pensato per tutelare l’investimento dalla volatilità dei mercati; viene poi ribilanciato quando opportuno per adeguarlo a eventuali nuove condizioni di mercato. I clienti che lo desiderano potranno inoltre personalizzare ulteriormente il proprio portafoglio. E’ possibile per il cliente disinvestire e liquidare il portafoglio in qualsiasi momento, grazie all’elevata liquidità degli strumenti di investimento utilizzati, e ottenere il riaccredito delle somme investite in pochi giorni.

Il cliente ha a disposizione un servizio multicanale, che permette un contatto costante e diretto, sia digitale che fisico. Il servizio è accessibile attraverso la piattaforma web www.euclidea.com e mette a disposizione del cliente un Customer Care professionale contattabile tramite telefono, email o chat, per dialogare direttamente con gli Investment Specialist. È possibile inoltre richiedere un appuntamento per incontrare l’intero Team Euclidea negli uffici della sede in centro a Milano.

Lo Studio Craca Di Carlo Guffanti Pisapia Tatozzi & Associati (5Lex) ha assistito Euclidea SIM S.p.A. nell’ottenimento dell’autorizzazione – da parte della Consob – all’esercizio del servizio di gestione di portafogli ed all’iscrizione all’albo delle società di intermediazione mobiliare di cui all’art. 20 del Testo Unico della Finanza.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Etf, la tattica paga di meno

Etf, quando gli smart beta cambiano il benchmark

Etf a tutto investment grade con Ubs

Etf, raccolta in picchiata

Il (vecchio) passivo è morto, evviva il (nuovo) passivo

Etf, perché avranno successo tra i consulenti

Capitali, come portarli all’estero (legalmente)

Consulenza previdenziale: gli etf piacciono ai fondi pensione

WisdomTree, CoCome ti innovo l’obbligazionario

Fondi passivi sostenibili, la strada è ancora lunga

Rivivi il webinar: Evoluzione dei mercati finanziari e nuovi modelli distributivi in Italia

Bnp Paribas Am, doppio ingaggio per gli Etf

Etf, gli smart beta piacciono un po’ di meno

Gli Etf sono un’arma di distruzione di massa?

WisdomTree e Etf Securities, affare fatto

Contenere la volatilità con gli ETF: missione possibile

Etf, un investimento smart ai tempi di Mifid 2

La guerra dei fondi

Una nuova guida per Spdr

J.P. Morgan AM, cinquina di Etf a Piazza Affari

Etf, proposta obbligazionaria di Spdr

Quando l’Etf è un ingrediente del portafoglio

5 modi smart per utilizzare gli ETF Smart Beta

Etf, 25 anni in ascesa

Etf Securities: metalli industriali ed energia per il 2018

Tra attivo e passivo: gli ETF Smart Beta

Il futuro è già presente

Giangrande (Deutsche Bank): “Come puntare sulla Cina con gli Etf”

Experience The Future – Consulta la Guida

Invesco, acquisizione miliardaria tra gli etf

Amundi lancia un Etf Pir compliant

Smart BETA e factor investing: Consultinvest fa chiarezza

Etf, la corsa continua anche nel secondo trimestre

Ti può anche interessare

Arriva la prima soluzione Blockchain per il mercato assicurativo italiano corporate

A costituirla sono state Generali Global Corporate & Commercial Italia, AIG e UnipolSai Assicura ...

Bonsignore (Mobysign): “Pagare con smartphone ora è facile e veloce”

Il ceo di Mobysign illustra a Bluerating.com le caratteristiche dell'app, già scelta da Coop e Orac ...

Oracle e Bank of America scelgono l’app italiana Mobysign

In Italia, Mobysign è stata già adottata per il pagamento istantaneo della spesa presso tutte le c ...