Frode Madoff – Man Group scatena gli avvocati e ‘Bernie’ indossa il giubbotto antiproiettile

A
A
A
Avatar di Marco Mairate 15 Gennaio 2009 | 13:30
Tira fuori le armi pesanti Man Group, una delle prime realtà hedge al mondo quotata sulla Borsa di Londra. Secondo le parole dello stesso Ceo del gruppo, Peter Clarke, la società è pronta a lanciare una dura campagna legale contro tutti i responsabili della frode Madoff.

Il gruppo, così come molti altri fondi hedge, è finito nella frode attraverso la controllata RMF, esposta verso la  Bernard L. Madoff Investment Securities per oltre 360 milioni di dollari. La cifra seppure modesta (rappresenta l’1,5% delle masse di RMF) da il metro di quanto questo investment manager di origini ebree sia riuscito a ‘mettere nel sacco’ anche i gestori più accorti e professionali.

Certo non esiste nessuna certezza circa le possibilità di recuperare i soldi, e la fila dei creditori di Madoff è talmente lunga che scoraggerrebbe anche i meglio intenzionati. Una cosa è certa, l’avvio di class action o iniziative private come quella di Man Group, potranno certamente se non avere come obiettivo il totale recupero del denaro, almeno l’accertamento delle responsabilità di tutti coloro coinvolti nella vicenda.

Sembra infatti ormai appurato che una frode (che conta 30 miliardi di perdite accertate) possa essere stata perpetuata per oltre 40 anni senza l’ausilio di complici o di una vera e propria organizzazione criminale.

Nel frattempo, ieri, a New York, Bernard Madoff è tornato alla luce del sole. Si fa per dire, visto che l’uomo più odiato della città di NYC ha fatto di tutto per scampare ai fotografi (nella foto scattata da Bloomberg e ripresa dal sito del NYP, Madoff mentre passa i controlli prima di entrare in aula di giustizia, indossa un giubbotto anti proiettile ).

L’occasione era la richiesta di revoca degli arresti domiciliari (Madoff è confinanto da dicembre nella sua penthouse di Mahnattan con tanto di collare per carcerati), negatagli dal giudice (che anzi lo vorrebbe vedere in carcere, dopo la scoperta di alcuni gioielli trafugati dopo la denuncia del manager).

Per evitare i fotografi (e i mal intenzionati), Madoff è entrato nel palazzo di giustizia da un ingresso secondario, facendosi scudo con le portiere della macchina sapientemente piazzata tra l’ingresso e la porta di servizio. Particolare interessante è l’abbigliamento di Mr Madoff: oltre al solito trench nero e cappello d’ordinanza, il manager infatti indossava un giubbotto anti proiettile. Il motivo è semplice: in questo momento il numero di coloro che lo vedrebbero volentieri nel ‘paradiso dei gestori’ è talmente alto che nulla viene lasciato al caso.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X