Fondi comuni, Intesa e UniCredit meno 90 miliardi nel 2008

A
A
A
Avatar di Redazione 9 Gennaio 2009 | 13:10
Dopo lo sguardo generale sui dati riportati da Assogestioni, oggi entriamo nel dettaglio in modo da fornire un quadro più completo sull’andamento dell’industria dei fondi comuni in Italia nel 2008.

Abbiamo stilato una classifica virtuale che contiene i 10 gruppi di risparmio gestito con il maggior patrimonio promosso nel 2008 e l’abbiamo confrontata con i dati dell’anno precedente. Lo scenario, anche in questo caso, non è entusiasmante.
 

Il gruppo [s]Intesa Sanpaolo[/s] si conferma sul gradino più alto della top ten con un patrimonio di 104.069 milioni di euro a fine 2008. La differenza con il 2007 (147.704 milioni di euro) gli vale la medaglia d’argento come perdita subita: 43.635 milioni di euro. 
In termini di raccolta netta, il gruppo Intesa Sanpaolo ha subito nel mese di dicembre un’ulteriore aumento dei deflussi rispetto al mese precedente, toccando quota -1.502,3 milioni di euro (-1.246,6 mln a novembre).
All’interno del gruppo si conferma [s]Eurizon Capital[/s] la società con il maggior numero di deflussi -1.929  milioni euro, in decisa crescita rispetto a novembre (-1.671 milioni). In positivo invece Banca Fideuram con +426,8 milioni di raccolta netta, confermando il trend di novembre (+424,5 milioni).
 

Al secondo posto come patrimonio promosso troviamo il gruppo [s]UniCredit [/s] con 66.067 milioni di euro. Il che equivale a una perdita rispetto al 2007 di 47.555,10 milioni (il patrimonio del gruppo a dicembre 2007 era pari a 113.622,1 milioni. La raccolta netta di dicembre segna -2.292,3 milioni di euro, un pesante aumento dei deflussi rispetto al mese precedente (-1.411,6 milioni di euro). All’interno del gruppo a riportare il maggior aumento dei deflussi è la società [s]Pioneer Asset Management SA[/s], che passa dai -765 milioni di novembre a -1.675,9 dell’ultimo mese.
 

Sull’ultimo gradino del podio troviamo il gruppo [s]UBI[/s] che chiude l’anno con 19.623 milioni di euro. in questo caso confrontando il dato con quello di fine 2007 (26.130,90 mln) la riduzione è di circa 6.507,90 milioni di euro. I deflussi hanno subito  un rallentamento rispetto a novembre con una raccolta netta che è passata da -587,2  a -550,3 milioni di euro.
 

Medaglia di legno per [s]Arca[/s], che vede ridursi notevolmente il suo patrimonio chiudendo il 2008 con 16.191 milioni di euro, -7.417,30 milioni rispetto al 2007 (23.608,30 mln). I deflussi a dicembre restano contenuti anche se comunque in crescita. La raccolta netta registra un -329,9 milioni di euro, in lieve aumento rispetto ai 288,5 milioni di novembre.

 


[s]Monte Paschi di Siena[/s] guadagna una posizione nella top ten. Il patrimonio del 2008 del gruppo toscano è di 15.604 milioni, con una perdita di 4.836,90 milioni rispetto al 2007 (20.440,9 milioni). A dicembre rallentano leggermente i deflussi, che restano comunque a quota -524,4 milioni di euro.

Il gruppo [s]Mediolanum[/s] sale di quattro posizioni,  dall’ultimo al sesto posto. Il patrimonio registra un -3.897,60 milioni di euro, passando da 15.919,6 di fine 2007 a 12.022 milioni di fine 2008. Mediolanum è l’unico gruppo nella top-ten a riportare una crescita della raccolta netta del mese di dicembre, +166 milioni di euro (39,0 mln a novembre).
 

Guadagna una posizione il gruppo [s]BNP Paribas[/s] anche se il patrimonio si riduce notevolmente nel 2008, passando da 16.805,60 del 2007 a 11.720 di fine 2008 (-5.085,60). Un mese difficile per BNP che vede raddoppiare i deflussi a quota -489,1 milioni. A incidere più di tutti BNP Paribas Insticash che passa da una raccolta positiva di 53,4 milioni registrata a novembre ad un -267,3 milioni di dicembre 2008.
 

Nella top ten del risparmio gestito all’ottava posizione troviamo una new entry, il gruppo [s]Generali[/s], con un patrimonio di 11.465 milioni. Generali chiude il 2008 con una raccolta netta in positivo +11,5 milioni di euro, anche se in calo rispetto al dato di novembre (32,6 mln) . A mantenere il dato positivo la raccolta di [s]Generali Multinational Pension Solutiosns Sicav[/s] che registra +65 milioni di euro.
 

Al penultimo posto della top ten un’altra new entry, si tratta del gruppo [s]Azimut[/s]. Il patrimonio 2008 registra un calo rispetto ai 14.770 milioni di fine 2007, portando l’asset under management a quota 11.334 milioni. Resta pressoché stabile il deflusso rispetto al mese precedente: -41,2 milioni di euro.
 

Scivolone per il gruppo [s]Banco Popolare[/s] che occupa l’ultimo posto della top ten (quinta nel 2007). La perdita di patrimonio gli vale la medaglia di bronzo, dietro i colossi Intesa Sanpaolo e UniCredit. Infatti a fine 2007 registrava 21.481,60 milioni di euro di patrimonio, mentre ora il dato è sceso a quota 10.785. Aumentano anche i deflussi rispetto a novembre e la raccolta netta precipita a -606,8 milioni.

In generale il totale del patrimonio dei vari gruppi è passato dai 570.212,30 milioni di euro di fine 2007 a 409.164 milioni di euro dell’anno appena trascorso. Una perdita di 161.048,30 milioni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Arca, l’utile mette il turbo

Top 10 Bluerating: l’Italia in mano ad Arca

Anima è pronta per Arca

NEWSLETTER
Iscriviti
X