Fondi pensione, quarto trimestre in crescita

A
A
A
di Biagio Campo 25 Febbraio 2009 | 13:46
Prosegue nel quarto trimestre 2008 la crescita della raccolta, iscritti e attivo netto.Le scelte di investimento premiano gli azionari, le assicurazioni si confermano il principale canale di raccolta.

Nel corso del quarto trimestre 2008 si conferma il trend di crescita del numero di iscritti alla previdenza complementare in fondi pensione aperti, con un conseguente incremento dell’attivo netto (4,66 miliardi di euro, rispetto a 4,3 miliardi di fine 2007) e del numero di aderenti (847.884 unità, 780.000 un anno fa). I risultati sono stati permessi da un aumento della raccolta netta rispetto al trimestre precedente per 335 milioni, rispetto a 219 milioni, portando a poco meno di 1,5 miliardi la raccolta netta del 2008, che ha scontato erogazioni e riscatti per 438 milioni.

Nel corso dell’ultimo trimestre il 44 per cento delle adesioni è giunta dai contributi dei lavoratori dipendenti, mentre il 38 per cento dai lavoratori autonomi, un dato che in ottica annuale porta i flussi dei lavoratori dipendenti al 49 per cento, rispetto al 26 per cento dei lavoratori autonomi.

In tema di investimenti le scelte hanno privilegiato i sottostanti azionari, che  hanno raccolto poco meno di 87 milioni di euro, contando il 19,6 per cento degli iscritti ed un attivo netto di 938 milioni; seguono i bilanciati obbligazionari con circa 78 milioni, il 23 per cento degli iscritti ed un attivo netto superiore al miliardo di euro; per i bilanciati la raccolta netta supera i 70 milioni di euro, il numero di iscritti è il 27 per cento del numero complessivo e l’attivo netto supera i 1,2 miliardi, risultando il più consistente nel mercato italiano. Gli obbligazionari chiudono il trimestre con ingressi di oltre 36 milioni, un attivo netto di 516 milioni e l’11 per cento degli iscritti; i bilanciati azionari sono stati scelti dal 10 per cento degli iscritti, con versamenti per 22,4 milioni di euro ed un attivo netto poco sotto i 450 milioni di euro. Poco apprezzati i monetari, che raccolgono 29 milioni per un patrimonio di 272 ed i flessibili, che ricevono versamenti per soli 12 milioni di euro, ed un capitale di 87,5 milioni di euro.

Nell’ultimo trimestre metà della raccolta netta del settore è stata a favore dei 219 comparti offerti dalle assicurazioni
, con oltre 161,5 milioni di euro, con il 48 per cento degli iscritti, seguono le sgr, sostenute da una raccolta netta di 139 milioni di euro affluita nelle casse degli 88 comparti disponibili, ed il 33,4 per cento degli iscritti. La raccolta delle banche si è chiusa a 6,9 milioni con una quota di iscritti che alla fine dell’anno è pari a poco meno del 5 per cento; in crescita la raccolta delle sim che arriva a 27,5 milioni, distribuiti su 24 comparti, con il 13,5 per cento degli iscritti.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X