Fondi comuni – Pioneer e Torre, l'unione fa la forza

A
A
A
di Matteo Chiamenti 9 Aprile 2009 | 12:15
Una nuova partnership per Pioneer Investments. Torre sgr contribuirà allo sviluppo della offerta nel settore dei fondi immobiliari.

Rilanciarsi sul mercato immobiliare. Sembra questo il progetto di Pioneer Investment Management, che tramite una collaborazione di lusso ha deciso di sviluppare il connubio tra il risparmio gestito e questo settore.

Secondo quanto riportato in un comunicato, Pioneer Investment Management SGR SpA e Torre SGR SpA, società di gestione di fondi immobiliari controllata, tramite Fortezza RE S.a r. l., da fondi gestiti da Fortress Investment Group LLC, hanno finalizzato oggi la partnership strategica per la gestione e la distribuzione in Italia di prodotti finanziari immobiliari, con l’obiettivo di sviluppare ulteriormente le attività nel settore della gestione dei fondi immobiliari e di creare valore per i clienti e sottoscrittori.

Per effetto di tale operazione
, Torre sostituirà PIM nella gestione del fondo comune di investimento immobiliare chiuso quotato Unicredito Immobiliare Uno e dei cinque fondi immobiliari chiusi “Pioneer RE Brixia”, “Pioneer RE Turin”, “Pioneer RE STAR”, “Pioneer RE Capital Fund” e “Pioneer RE AMG”, con le conseguenti modifiche ai rispettivi regolamenti. Torre, società autorizzata nel 2006, gestisce attualmente il fondo immobiliare chiuso riservato non quotato “Torre RE Fund I”, con una massa gestita pari a circa 540 milioni di euro. E’ stato inoltre nominato il nuovo consiglio di amministrazione di Torre nel quale sono presenti consiglieri di nomina PIM. La partnership unirà le comuni competenze di sviluppo prodotti con la comprovata esperienza settoriale di Torre e la capacità distributiva di Pioneer Investments e del Gruppo UniCredit, creando uno dei principali operatori nel settore della gestione di fondi immobiliari in Italia.

“Grazie alla partnership con Torre in un settore altamente specialistico e di scala come quello immobiliare, saremo in grado di generare innovazione e servizi di elevata qualità per i nostri clienti” – ha commentato Dario Frigerio, Amministratore Delegato di Pioneer Investments. “Oggi più che mai le condizioni di mercato presentano opportunità interessanti nel settore immobiliare” – ha aggiunto Robert Kauffman, Presidente (Europa) di Fortress Investment Group LLC. “L’unione delle nostre rispettive competenze creerà una delle principali piattaforme nel settore della gestione di fondi immobiliari in Italia”. “Siamo orgogliosi della partnership con Pioneer Investments” – ha concluso Paolo Vagnone, Amministratore Delegato di Torre . “La joint venture ha l’obiettivo comune di realizzare un’ampia gamma di prodotti con rendimenti interessanti, profilo di rischio contenuto e significativa protezione contro l’inflazione, gestiti con un processo di investimento molto rigoroso e professionale. Partiamo da un consistente portafoglio di fondi in gestione e abbiamo l’ambizione di crescere e di sviluppare il modello migliore di servizi di investimento per i nostri Clienti ed Investitori nel settore immobiliare”.

L’operazione, approvata dalle Autorità competenti, è stata realizzata mediante il conferimento a Torre del ramo d’azienda di PIM relativo all’attività di gestione di fondi immobiliari chiusi di propria istituzione a fronte di un aumento di capitale di Torre riservato a PIM. Per effetto di tale conferimento, PIM verrà a detenere una partecipazione in Torre pari al 37,5%, mentre Fortezza RE S.a r.l. sarà l’azionista di maggioranza con una partecipazione del 62,5%. L’efficacia del conferimento è prevista per il 10 aprile 2009.

Dopo un periodo di riorganizzazione degli asset (confermata dai dati Assogestioni), Pioneer punta decisa ad affinare la propria offerta. E in tal modo contrastare la crisi che attanaglia il risparmio gestito.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti