Risparmio gestito – Compass compatta e si difende

A
A
A
Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti 30 Aprile 2009 | 12:20
Accorpare i settori che investono sui mercati emergenti e rivedere il calcolo del Nav. Ecco la strategia di rilancio di Compass Asset management.

La crisi si batte anche, e principalmente, rinnovando le proprie consuetudini societarie. E se spesso la razionalizzazione ne rappresenta la catarsi, può capitare che il giusto equilibrio si raggiunga vivendola dall’interno. E così Compass, anziché procedere a fusioni, ha deciso di riorganizzare alcuni suoi comparti.

Questi sono stati resi operativi da gennaio e hanno riguardato la fusione dei comparti Emerging Market Risk (EMR) nel comparto Emerging Market Short Term (EMST). Compass Asset Management sta così  prontamente adeguando CompAM Fund Sicav alle nuove esigenze del mercato, con l’accorpamento degli attivi di EMR in EMST.

In aggiunta a questa decisione, la società ha deciso di procedere a una modifica del calcolo del Nav, passato da giornaliero a settimanale per alcuni comparti (CompAM Bond Risk ed Emerging Market Short Term). “I riscatti, spesso emotivi, hanno depresso le quotazioni più del dovuto. Ci sembra il modo migliore per approfittare di una ripresa del mercato” sostiene Corrado Capacci, consigliere di amministrazione di Compass Asset Management e gestore di CompAM Fund Sicav.

Scelte premiate dal mercato, dato che da inizio anno la raccolta è di 15 milioni di Euro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Mediobanca, manovre nel credito al consumo

Banca Mps e Compass, nuovo accordo per distribuire finanziamenti

Santander, Agos, Compass e Blackstone in due diligence per Creditis

NEWSLETTER
Iscriviti
X