Speciale SGR – BNP Paribas, verso un pricing più corretto

A
A
A
di Redazione 12 Giugno 2009 | 10:40
La crisi? Niente paura, il risparmio gestito ce la farà; ha semplicemente vissuto un periodo di transizione strutturale.
La crisi? Niente paura, il risparmio gestito ce la farà; ha semplicemente vissuto un periodo di transizione strutturale, anche in relazione all’avvento della MiFID. Così si esprime Marco Barbaro, amministratore delegato di BNP Paribas Asset Management.

«E’ vero che alcune aree di prodotto hanno sofferto e soffrono più di altre; tra di esse vi sono certamente le gestioni individuali, riguardo alle quali giochiamo un ruolo sia come erogatori del servizio che come fornitori di strumenti di investimento (OICR)» spiega Barbaro «Come è noto, il passaggio della MiFID è stato delicato per tutti, e alcuni operatori hanno spostato il focus della propria strategia commerciale penalizzando questo segmento di offerta. Ma per quelli che hanno mantenuto viva la propria attenzione verso questo importante servizio, alcuni segnali confortanti cominciano a intravedersi». Anche perché gli attori del mercato hanno saputo reagire in maniera adeguata. Ma l’opera di consolidamento necessita ancora alcuni accorgimenti. 

«Va riconosciuto che le autorità di vigilanza hanno progressivamente attuato una semplificazione amministrativa che ha reso più agile lo sviluppo di nuovi prodotti. Ma ci sono altre aree di possibile intervento: penso, per esempio, a meccanismi che premino fiscalmente quei risparmiatori che destinano una quota del proprio risparmio a progetti di investimento nel medio-lungo termine» commenta l’a.d. di BNP Paribas AM. Insomma, a sentire le parole di Barbaro siamo sulla buona via; la crisi non sarà finita, ma le forze messe in campo sembrano adeguate allo sforzo richiesto. Anche perché, per dirla alla maniera darwiniana, le logiche evolutive di un sistema all’interno di un contesto, si basano quasi sempre su ciò che si pensa essere la scelta migliore. Come, ad esempio, un corretto pricing degli strumenti finanziari presenti sul mercato; con l’aiuto, per esempio, della consulenza indipendente «nella misura in cui si dimostrerà in grado di favorire una maggiore competizione nel sistema».

 


Trovi tutti gli approfondimenti
sul mondo della consulenza
su Advisor.
Tutti i mesi in edicola.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X