L’America porta bene a Fideuram, a Prima no

A
A
A
di Matteo Chiamenti 17 Giugno 2009 | 08:20
Ci troviamo nell’area Usa, comparto azionario. La sfida americana va a Fideuram, ma la recluta Prima si difende agguerrita.

GLI STRUMENTI

Ai fini dell’analisi utilizziamo le importanti risorse contenute all’interno del nostro product selector, che ci permette di determinare i fondi confrontabili per categoria di appartenenza (tipologia di prodotto, società di gestione e categoria Bluerating); in particolare, ai fini dell’articolo, sfruttiamo le potenzialità dello strumento confronta prodotti, che ci regala inoltre l’importante apporto grafico in calce alla pagina (che comunque è solo una parte delle varie schermate che si possono ottenere).

I PRODOTTI

La categoria è quella degli azionari Usa. Il primo prodotto è Ducato Geo America. Il fondo attua una politica di investimento prevalentemente orientata verso titoli azionari denominati in Dollaro, negoziati sui mercati regolamentati dei paesi del Nord America.  Il fondo persegue l’obiettivo di una crescita del proprio valore in un orizzonte temporale di medio-lungo periodo. Per le sue caratteristiche il fondo possiede una elevata volatilità, dal momento che alla sua vocazione azionaria si aggiunge l’impossibilità per il fondo di concretizzare politiche di differenziazione sotto il profilo geografico e valutario. Conseguentemente Ducato Geo America dovrebbe preferibilmente trovare spazio all’interno di portafogli ben diversificati, ai quali può dare un contributo importante sul piano della redditività.  Per queste ragioni il fondo è adatto a risparmiatori contraddistinti da un’adeguata maturità finanziaria, da una elevata propensione al rischio e da un’ottica temporale di medio-lungo termine, che desiderano investire sul più grande ed efficiente mercato azionario del mondo.

L’altro protagonista della nostra analisi è Fonditalia Equity Usa Blue Chip. Il comparto, espresso in Euro, è costituito prevalentemente da strumenti finanziari di natura azionaria emessi da società di primaria importanza caratterizzate da una capitalizzazione rilevante – quotati nelle Borse valori o negoziati in altri mercati regolamentati degli Stati Uniti d’America. Un prodotto con rischio elevato e orizzonte di impiego di lungo termine.
 
IL MATCH

Ecco i risultati sulla base di elementi di raffronto riscontrabili all’interno del nostro confronta prodotti e delle schede prodotto (unite al supporto dei dati Assogestioni).

Raccolta su patrimonio: punto a Fideuram Gestions Sa, che, sulla base dei dati Assogestioni di maggio, ottiene afflussi (132,6 milioni di Euro) mentre nel caso di Prima sgr abbiamo un decremento della raccolta (-43,9 milioni di Euro).

Rating: nessuno si aggiudica il punto.

Performance a 5 anni e YTD: un punto a testa. Ducato Geo America vince sul lungo mentre Fonditalia Equity Usa Blue Chip sul breve.  

Volatilità a 1 e 3 anni: questa volta i punti vanno a Ducato Geo America.

Commissioni (si trovano proseguendo la ricerca nella scheda prodotto): un punto per Fonditalia Equity Usa Blue Chip  . Le commissioni di gestione sono pari a 1,9% contro il 2,48 mentre quelle di performance si equivalgono con lo 0%    

Indice di Sharpe: considerando l’orizzonte a 5 anni Fonditalia Equity Usa Blue Chip  possiede un indice più elevato, aggiudicandosi il punto.

Indice di Sortino: stesso discorso del precedente. Ancora punto per Fonditalia Equity Usa Blue Chip.



RISULTATO FINALE

Ducato Geo America 3

Fonditalia Equity Usa Blue Chip  5

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fideuram, acquisizione lussemburghese per il private

IWBank, la tecnologia per dare il giusto cliente al giusto consulente

Reclutamenti, Mediolanum domina. Per Fideuram uscite in doppia cifra

NEWSLETTER
Iscriviti
X