Fondi comuni – BNL Investire Impresa passa a BNP Paribas AM

A
A
A
Avatar di Fabio Coco 31 Luglio 2009 | 11:00
Il fondo mobiliare chiuso ha perfezionato le cessioni della partecipazione in Ariston Thermo e del residuo deposito vincolato Eco. Di seguito, si riporta il comunicato della società.

“BNL Investire Impresa”, fondo comune di investimento mobiliare chiuso, ha perfezionato oggi – essendosi sciolte tutte le condizioni sospensive contenute nei contratti – la cessione della propria partecipazione in Ariston Thermo ad Ariston Thermo SpA e Merloni Finanziaria SpA, per un valore complessivo di euro 5,49 milioni (inclusi i dividendi percepiti nello scorso mese di giugno).

In data odierna il Fondo ha inoltre perfezionato il trasferimento a BNP Paribas Asset Management Sgr del deposito vincolato residuo (la cui scadenza fisiologica era prevista per il 31 dicembre 2010) originatosi a seguito della cessione della partecipazione in Eco SpA, avvenuta a fine 2004.

Tale operazione ha comportato per il Fondo lo svincolo e l’incasso anticipato dell’ammontare del deposito, al netto di uno sconto del 7% sulla sola quota-capitale dello stesso, nonché di tutti gli interessi attivi maturati fino alla data odierna, per un incasso totale pari ad euro 441 mila circa.

Come già anticipato con il comunicato del 22 luglio scorso, poiché con le operazioni sopra menzionate termina l’attività tipica di gestione degli investimenti del Fondo, BNP Paribas Asset Management Sgr ha convocato per il 31 luglio 2009 il Consiglio di Amministrazione per deliberare l’avvio della procedura di liquidazione del Fondo, con chiusura anticipata al 31 luglio 2009.

Pertanto, Borsa Italiana interverrà con la procedura di revoca delle quote del Fondo a decorrere dal 3 agosto 2009. Si ricorda che nell’arco della sua attività di gestione tipica il Fondo “BNL Investire Impresa” ha perfezionato il disinvestimento di 8 partecipazioni di private equity, nelle quali aveva investito euro 42,7 milioni e dalle quali ha ottenuto complessivamente euro 84,7 milioni (compresi i dividendi), realizzando, quindi, un plusvalore di euro 42 milioni e senza che nessuno dei succitati 8 investimenti di private equity abbia registrato alcuna minusvalenza. Il rendimento lordo medio annuo composto ponderato (IRR) è risultato pari al 25,5% ed il corrispondente multiplo medio dell’investimento è stato pari a 2,0x.

Tali dati sono ancor più significativi se confrontati con le performance del mercato italiano del private equity e venture capital emersi dalla survey AIFI/KPMG Corporate Finance relativamente al decennio 1999-2008. Lo studio mostra infatti un IRR lordo aggregato medio annuo del 19,6% ed un corrispondente multiplo medio di 1,5x. Si evidenzia quindi una performance relativa del Fondo “BNL Investire Impresa” superiore del 30% rispetto alla media dell’intero mercato italiano, sia in termini di IRR che di multiplo sul capitale investito. Alla data di chiusura anticipata del Fondo (31 luglio 2009), il patrimonio netto di “BNL Investire Impresa” sarà stimabile in euro 7.443.000, pari ad un valore stimato di euro 744,30 per ciascuna delle 10.000 quote del Fondo.

Considerato che il valore originario di collocamento di ciascuna quota del Fondo era pari ad euro 5.164,57 e che negli scorsi anni sono già stati effettuati tre rimborsi parziali ai partecipanti per un totale di euro 7.600,00 pro-quota, l’incremento complessivo stimato dell’investimento originario supera il 61%. Le procedure di liquidazione dovrebbero prevedibilmente definirsi entro fine settembre 2009, data entro cui sarà convocato il Consiglio di Amministrazione di BNP Paribas Asset Management Sgr.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X