Risparmio gestito – Il portafoglio di settembre

A
A
A
di Matteo Chiamenti 24 Settembre 2009 | 10:00
Ecco il secondo estratto della nota di Strategia di Pictet Funds del settembre 2009. Andrea Delitala e Marco Piersimoni, investment advisory della società, spiegano l’asset allocation ideale.

L’esposizione raccomandata per settembre cambia per qualche ritocco tattico oltre che per effetto del mercato (o degli acquisti programmati: PAC). L’azionario resta poco sotto benchmark ma viene ridotta l’esposizione agli EM le cui valutazioni sono in taluni casi importanti non più generose. Rimaniamo fiduciosi ma continuiamo a suggerire disciplina tattica negli acquisti: la volatilità implicita resta sui minimi dal 2007.

Nella componente obbligazionaria, i titoli indicizzati (20% del reddito fisso) continuano a far bene. Per ridurre la durata finanziaria si può vendere parte dei titoli di Stato con scadenze lunghe (su paniere Europeo) suggeriti a giugno o, ancor meglio, ridurre le obbligazioni societarie che hanno fatto moltissima strada. Confermiamo però la quota strategica di corporate di elevata qualità (IG) e di Debito dei Paesi Emergenti in valute forti (non locali) anche se da entrambi è lecito aspettarsi l’extra rendimento corrente ma non più i generosi guadagni in conto capitale realizzati nei mesi passati.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Top 10 Bluerating: Lombard Odier in cima alla Francia

Salone del Risparmio 2022, è tempo di tirare le somme

Top 10 Bluerating: Waystone prima nei diversificati

NEWSLETTER
Iscriviti
X