Rating & Score ottobre '09 – Arca: pochi rischi, basso rendimento. Ubi al top

A
A
A
di Samuele Camellini 26 Ottobre 2009 | 12:20
Arca è la società che nell’ultimo semestre si è assunta meno rischi, a fronte di scontare minori rendimenti. Ubi Banca ha il miglior rating societario del lotto

Rispettata la regola che vuole alti rendimenti a fronte di maggiori rischi
E’ d’uopo un appunto sui rischi assunti dai principali gruppi per ottenere i risultati descritti nell’articolo precedente. Riportando su di un grafico i dati di rendimento semestrale con quelli di volatilità annualizzata, si osserva che i punti corrispondenti alle varie compagnie disegnano un canale che va dal basso verso l’alto e da sinistra verso destra. In linea di massima, è stata confermata la regola che a maggiore performance corrisponde una più alta assunzione di rischi, secondo gli assunti alla base degli studi di Markowitz sulla frontiera efficiente. Infatti, JP Morgan ha espresso una volatilità del 24,77 per cento, invece Arca si è limitata al 9,68 per cento. Nel mezzo troviamo tutti gli altri gruppi. E’ palese che su un orizzonte temporale così breve non sia possibile fare ulteriori considerazioni e, per altro, non è questa la sede per affrontate le tematiche sulle varie teorie riferite all’efficienza o all’inefficienza dei mercati. Ci limitiamo perciò a prenderne atto. In un’ipotetica classifica che tenga conto del rapporto tra rendimento e rischio, il miglior gruppo risulta essere Bipiemme, seguito da Prima e da Pioneer Investments. In ultima posizione troviamo Azimut e, poco più avanti, BNP Paribas.

Ubi Banca vince tra i gruppi
Se osserviamo un periodo temporale maggiore (tre anni) e facciamo riferimento alla valutazione assegnata da Bluerating alle società, la situazione assume dei connotati in parte differenti. Anche in questo caso l’obiettivo è verificare i dati aggregati e ciò risulta possibile calcolando la media dei rating ottenuti dai vari fondi. Si potrà così verificare il rating delle società di gestione e, di conseguenza, quello dei gruppi. Tale giudizio, denominato BlueSGR, ha il pregio di permetterci una visione sintetica sulla qualità gestoria delle varie case riportata su di una scala da uno a cinque, dove quest’ultimo valore rappresenta il massimo. Il miglior gruppo risulta essere Ubi Banca con un rating di 3,62, identico al valore di Ubi Pramerica Sgr, visto che The Sailor’s Fund Sicav non ha prodotti con rating. Leggermente distanziata si colloca Bipiemme a 3,53, derivante dalla media del rating dei fondi di Anima e Bipiemme Gestioni. La società guidata da Alberto Foà ha il BlueSGR più elevato tra tutte quelle riportate in tabella (3,70). La terza posizione è appannaggio di Generali con 3,17, poco davanti ad Arca con 3,12 e Intesa Sanpaolo che segna 3,11. Nella parte centrale della classifica troviamo JP Morgan (3,09), Credit Agricole (3,07), BNP Paribas e Prima, entrambe a quota 3,04. Sono invece sotto la media Pioneer Investments (2,76), Azimut (2,67) e Mediolanum (2,62).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Arca, l’utile mette il turbo

Top 10 Bluerating: l’Italia in mano ad Arca

Anima è pronta per Arca

NEWSLETTER
Iscriviti
X