Fondi comuni – Pioneer, parte il nuovo fondo sugli emergenti

A
A
A
di Redazione 6 Novembre 2009 | 11:30
Per cogliere le opportunità nei mercati emergenti, lo scorso 4 novembre Pioneer Investments ha iniziato la commercializzazione del Pioneer Funds – Emerging Market Bond Local Currencies, il nuovo comparto del fondo lussemburghese Pioneer Funds, che investirà principalmente in obbligazioni denominate in valuta locale emesse da Paesi Emergenti.

Le economie di questi paesi hanno fortemente supportato la crescita del PIL mondiale e, per il futuro, il contributo dei paesi emergenti alla crescita globale sarà un aspetto ancora più importante. Un significativo miglioramento nelle politiche macroeconomiche in queste aree ha avuto un effetto positivo sia sulla domanda interna di questi paesi sia sulle loro esportazioni. Inoltre, gli strumenti di debito denominati in valuta locale dei mercati emergenti rappresentano una asset class relativamente nuova, con un’importanza crescente nell’ambito dei mercati finanziari globali. La capitalizzazione di mercato di queste emissioni è, infatti, più che tripla rispetto ai mercati in valuta forte. 
 
Commentando il lancio del nuovo comparto Raffaele Bertoni, Head of Fixed Income, Europe & Asia di Pioneer Investments – ha affermato che: “la percentuale di PIL dei paesi emergenti ha già superato il 50% di quello globale e questo valore è destinato a crescere poiché questi paesi cresceranno nei prossimi 20 anni ad una velocità doppia rispetto a quelli più sviluppati. Questo differenziale positivo di crescita continuerà ad attrarre capitali di lungo termine che dai paesi sviluppati si indirizzano verso gli Emergenti, supportando anche le emissioni in valuta locale. La numerosità delle emissioni in valuta locale e i volumi di transazioni consistenti – ha aggiunto Bertoni – assicurano alta liquidità al mercato e buone opportunità in questo settore del mercato obbligazionario. In questo momento assistiamo ad una forte domanda di un fondo ampiamente diversificato che investa in obbligazioni emesse dai paesi emergenti in valuta locale”.
 
Il comparto sarà gestito attivamente e combinerà l’analisi macro sui diversi paesi insieme a una attenta valutazione delle condizioni del mercato quali i flussi monetari e la liquidità. Verranno inoltre esplorate le diverse opportunità sulle curve dei rendimenti dei diversi paesi, un approccio molto importante dal momento che ogni paese si trova in uno stadio di sviluppo differente.
 
Pioneer Investments vanta un’esperienza consolidata nella gestione di portafogli obbligazionari dei paesi emergenti e complessivamente gestisce nei suoi portafogli obbligazionari oltre 80 miliardi di euro. Gestore del fondo Pioneer Funds – Emerging Market Bond Local Currencies sarà Greg Saichin, Head of Emerging Markets & High Yield e sarà supportato dal team di gestori obbligazionari di Pioneer Investments.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Top 10 Bluerating: Lombard Odier in cima alla Francia

Salone del Risparmio 2022, è tempo di tirare le somme

Top 10 Bluerating: Waystone prima nei diversificati

NEWSLETTER
Iscriviti
X