Un Bot rende più di un fondo comune

A
A
A
di Redazione 14 Dicembre 2009 | 09:20
Il rendimento insoddisfacente del risparmio gestito all’italiana fa meno notizia del cane che morde il passante. Sarà per questo motivo, probabilmente, che l’indagine di Mediobanca sulla performance…

di Pompeo Locatelli

…di 1.079 fondi nel 2008 ha suscitato meno clamore di quel che meritava, visto il risultato scandaloso: rendimento medio pari a -8,4%. Eppure l’argomento merita qualche riflessione. Primo, per la solita “non notizia”: come accade da sempre, il rendimento di un comune Bot si è rivelato più elevato di quanto registrato dall’industria del gestito, nonostante gli sforzi di tante intelligenze bancarie. Insomma, il frutto del risparmio degli italiani serve solo a pagare le spese connesse al sistema, comprese le prebende per i consigli di amministrazione e così via.
Secondo: la perdita ha contagiato anche i fondi pensione, sia quelli negoziali (-14%) che quelli aperti (-6%), il che non depone a favore delle grandi riforme della previdenza di cui sono pieni i giornali. Certo, il 2008 è stato un anno eccezionale in negativo. Ma i fondi sono stati in grado di far peggio della media dei mercati così come negli anni buoni, invariabilmente, i rendimenti sono inferiori.
Terzo, l’industria ha un andamento erratico ed estremamente volatile. Sotto la spinta degli sportelli bancari, in passato, a centinaia di migliaia di risparmiatori è stato consigliato di convertire i propri dossier titoli (di norma obbligazioni e Bot) in prodotti del gestito, ad esclusivo vantaggio della creazione di complicate, elefantiache e costose strutture controllate dalle banche (in molti casi,visti i portafogli, in lampante conflitto di interesse).
Poi, fenomeno che si è accentuato lo scorso anno, alle filiali è stato impartito il messaggio inverso: fate liquidare alla clientela i fondi, anche a costo di perdite, e fatela convergere sulle obbligazioni bancarie, a sostegno della liquidità. Il risultato è stato un deflusso dal sistema di 65 miliardi di euro.
L’articolo completo lo puoi trovare su Soldi,
in edicola in questi giorni

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Generali, il futuro passa (anche) da Assogestioni

Equita Capital SGR rafforza il team di gestione

Fondi, Nuveen nomina un nuovo Chief Investment Officer

NEWSLETTER
Iscriviti
X