Epsilon vs Azimut, sul campo dei total return

A
A
A
di Francesco Biraghi 18 Gennaio 2010 | 15:05
Match del giorno tra due società di gestione che si differenziano per un diverso stile di gestione: basato sull’utilizzo di metodi quantitativi per Epsilon SGR, basato sulla semplicità e sull’esperienza nei fondi flessibili per Azimut SGR. Si sfidano sul campo dei fondi ‘ritorno assoluto (alta volatilità)’

GLI STRUMENTI

Ai fini dell’analisi utilizziamo le importanti risorse contenute all’interno del nostro product selector, che ci permette di determinare i fondi confrontabili per categoria di appartenenza (tipologia di prodotto, società di gestione e categoria Bluerating); in particolare, ai fini dell’articolo, sfruttiamo le potenzialità dello strumento confronta prodotti, che ci regala inoltre l’importante apporto grafico in calce alla pagina (che comunque è solo una parte delle varie schermate che si possono ottenere).

I PRODOTTI

La categoria è quella dei fondi ritorno assoluto (alta volatilità). Sulla sinistra troviamo Azimut Strategic Trend. Il Fondo investe in strumenti finanziari denominati in euro e/o in valuta estera; tuttavia i titoli azionari non possono superare il 60% del portafoglio. Gli investimenti sono concentrati su un numero non elevato di emittenti globali di elevato standing. Le scelte di asset allocation vengono effettuate in maniera dinamica e flessibile: la SGR ha facoltà di azzerare la componente azionaria così come di ridurre sensibilmente quella obbligazionaria. Le scelte di asset allocation verranno effettuate in maniera dinamica e flessibile in relazione alle opportunità offerte rispettivamente dal mercato obbligazionario e azionario, fermo restando che gli strumenti finanziari di natura azionaria non potranno essere detenuti in misura superiore al 60% del portafoglio. In funzione di ciò, la SGR ha la facoltà di azzerare la componente azionaria del portafoglio ovvero di ridurre sensibilmente la componente obbligazionaria. La SGR, inoltre, intende concentrare le scelte di investimento – nei limiti previsti dalla normativa – su un numero non elevato di emittenti globali di elevato standing.

Alla destra troviamo lo sfidante Epsilon Qreturn. La gestione mira a concentrare gli investimenti nei mercati azionari (in alternativa agli strumenti finanziari di natura obbligazionaria e/o monetaria) ogni volta che si stima congrua la probabilità che il rendimento delle azioni sia superiore a quello delle attività prive di rischio. La probabilità è stimata attraverso un modello quantitativo che utilizza una serie di variabili macroeconomiche e finanziarie. La gestione può avvalersi anche di ulteriori strategie, quali ad esempio esposizione al rischio tasso di interesse, posizionamento, anche tramite arbitraggi, sui diversi tratti della curva dei rendimenti, esposizioni valutarie nonché strategie che mirano a massimizzare il valore relativo di un paniere di strumenti finanziari.

IL MATCH

Ecco i risultati sulla base di elementi di raffronto riscontrabili all’interno del nostro confronta prodotti e delle schede prodotto.

Patrimonio al 31 dicembre 2009: un punto per Epsilon QReturn, cha ha un patrimonio in gestione di 83,26 milioni di euro. Più distante Azimut Strategic Trend con 48,74 milioni.

Raccolta ultimo mese: nel mese di dicembre, raccolta negativa per entrambi. Un punto per Epsilon QReturn, che perde meno, fermandosi a -0,47 milioni. Mentre Azimut Strategic Trend registra -0,81 milioni.

Rating: 5 corone per il comparto di Epsilon, che così conquista un altro punto. Si difende per Azimut Strategic Trend, che conquista 4 corone.

Performance a 1 e 3 anni: due punti per Epsilon QReturn, che prevale su entrambi gli orizzonti temporali.

Volatilità e Volatilità negativa ad 1 anno: un punto a testa.

Commissioni: un punto per Epsilon QReturn, che presenta una commissione di gestione annua dell’ 1,50%. Superiore il costo annuo del comparto di Azimut: 2,00%. Entrambi presentano anche una commissione di incentivo (20% per Epsilon, 15% per Azimut) sull’overperformance rispetto ad un obiettivo di rendimento, in quanto entrambi i fondi non hanno un benchmark.

Indice di Sharpe e Sortino a 1 anno: due punti per Epsilon QReturn, che fa leggermente meglio del rivale. Da notare che entrambi i fondi hanno degli indici con valori negativi, il che non indica un buon rapporto tra il rischio preso e il rendimento ottenuto.

RISULTATO FINALE

Azimut Strategic Trend: 1

Epsilon QReturn: 9
 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca Generali, gran colpo da Azimut per il private

Azimut, un finanziamento per il “made in Italy”

Consulenti, ecco le banche-reti più “cattive”

NEWSLETTER
Iscriviti
X