Pictet è la medaglia d’oro, Fonditalia delude sul benchmark

A
A
A
di Samuele Camellini 22 Gennaio 2010 | 11:15
Il Russian Equities della banca svizzera ha guadagnato il 178%, mentre l’Equity Pacific ex Japan…

Il 2009, partito male per gli strascichi post fallimento Lehman, sarà invece ricordato per i mirabolanti risultati dei mercati, in particolare di quelli emergenti, come scritto nell’altro articolo, ma non solo. Osservando i dati in tabella, il primo fondo per rendimento di ciascuna delle migliori quaranta categorie Bluerating per performance nell’anno appena terminato, evidenzia in maniera clamorosa quanto appena anticipato. Si va dal 178,02% di Pictet Russian Equities al 72,38% di Sisf Global Energy. La media di questi quaranta strumenti è pari a 98,94%, con diciassette prodotti sopra al 100%. Numeri vertiginosi, da brindisi. Michal Bartek e Agne Zitkute, gestori del fondo di Pictet, hanno per altro quasi doppiato il mercato. L’indice Msci Russia si è infatti fermato a 86,21%. Ma va detto che all’interno di questa lista fantastica tutti i comparti hanno battuto, spesso sonoramente, il benchmark Bluerating di categoria, smentendo coloro che ritengono la gestione attiva qualcosa di desueto e inefficace. Sempre restando ai valori medi, questi strumenti hanno fatto meglio dei rispettivi mercati in misura pari al 40,82%, con tredici fondi sopra al 50%. Il peggiore, se così si può definire, è Fonditalia Equity Pacific ex Japan con una extraperformance del 5,9% sul parametro di riferimento. Sono trentaquattro i fondi azionari in elenco e, tra questi, troviamo otto settoriali. Spicca JPMorgan Global Natural Resources in tredicesima posizione assoluta con 115,15% e +86,52% sul benchmark. Ian Henderson, il portfolio manager, si è posizionato per il 33% in Canada, il 21% in Gran Bretagna e il 18% in Australia. Ventisei comparti hanno sfruttato il traino dei Paesi in via di sviluppo, in primis nell’area asiatica. Dati eclatanti anche dagli obbligazionari. Il migliore si è rivelato Pioneer Emerging Markets Bond nella versione con copertura in euro dal rischio di cambio. Yerlan Syzdykov ha rischiato parecchio ed è stato ripagato.
L’articolo completo lo puoi trovare su Soldi,
in edicola in questi giorni

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Top 10 Bluerating: il Dollaro è di Credem

Top 10 Bluerating: Lyxor regina della finanza

Top 10 Bluerating: Schroders si prende la Gran Bretagna

NEWSLETTER
Iscriviti
X