Anima ridisegna l’assetto organizzativo

A
A
A
Chiara Merico di Chiara Merico 13 Marzo 2017 | 10:23
Con l’arrivo di Filippo Di Naro vengono create tre vicedirezioni generali: Investimenti e Prodotti, Finanza e Operations e Distribuzione e Marketing.

NUOVA FISIONOMIA – Con l’arrivo di Filippo Di Naro (leggi notizia) prende il via il nuovo assetto organizzativo di Anima Sgr. A tre anni dalla quotazione in Borsa Italiana e a seguito della significativa crescita registrata sul fronte delle masse in gestione, che nel triennio sono aumentate di oltre il 50%, passando da 47 a 73 miliardi di euro, il gruppo si appresta ora ad affrontare un nuovo ciclo particolarmente sfidante. Da queste considerazioni nasce il nuovo assetto organizzativo, che prevede, per la Sgr, la creazione di tre vice direzioni generali: Investimenti e Prodotti sotto la guida appunto di Filippo Di Naro, Finanza e Operations in capo ad Alessandro Melzi d’Eril, e Distribuzione e Marketing affidata a Pierluigi Giverso.

MIGLIORARE L’EFFICIENZA – Il nuovo assetto organizzativo risponde all’esigenza di disporre di una struttura ancora più efficiente, flessibile e capace di rispondere nel modo migliore alle nuove opportunità di crescita. L’arrivo di Di Naro nella Sgr risponde fra l’altro all’obiettivo di ampliare le competenze e consolidare ulteriormente il profilo qualitativo delle soluzioni proposte, in particolare riguardo al segmento istituzionale. Il nuovo assetto organizzativo è stato disegnato in coerenza con la crescita del perimetro di business di Anima e con la strategia che abbiamo impostato per i prossimi anni”, ha commentato Marco Carreri, amministratore delegato di Anima Holding e Anima Sgr.

 

 

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Anima, la raccolta non decolla a febbraio

Anima, il 2020 non scalfisce il bilancio

Ftse Mib: la corsa al recupero non è finita. Le big cap sotto la lente

NEWSLETTER
Iscriviti
X