M&G, la raccolta sorride

A
A
A
di Matteo Chiamenti 3 Marzo 2010 | 12:00
M&G, una delle principali società di gestione del risparmio in Europa, ha realizzato una raccolta netta record nel 2009 pari a 15 miliardi di euro, con un aumento del 296% rispetto all’anno precedente.

Stando a quanto riporta il comunicato, il segmento retail ha riportato vendite nette per 8,3 miliardi di euro, raggiungendo un nuovo massimo e un aumento del 259% rispetto al 2008. Le vendite retail sono state particolarmente forti in Gran Bretagna, con una raccolta netta di 6,7 miliardi di euro.

I fondi obbligazionari di M&G, che hanno performance tra le migliori della categoria, hanno realizzato la fetta maggiore della raccolta per buona parte del 2009, mentre i fondi azionari hanno attirato forti capitali in modo crescente nel corso dell’anno. Almeno 14 fondi hanno registrato una raccolta netta pari o superiore a 55 milioni di euro.Il segmento istituzionale ha riportato vendite nette per 6,7 miliardi di euro, con un aumento del 354% rispetto al 2008. Sono da menzionare un unico mandato obbligazionario del valore di 4,4 miliardi di euro e la raccolta netta di 0,9 miliardi di euro per i fondi leveraged loan.

Le vendite lorde del gruppo si sono attestate a 27,7 miliardi di euro, realizzando un nuovo record. Di questi, 15,1 miliardi di euro sono relativi al segmento retail e 12,6 miliardi di euro al segmento istituzionale. Michael McLintock, Chief Executive di M&G, ha attribuito i livelli record delle vendite del 2009 principalmente alle eccellenti performance di lungo termine realizzate dai team di gestione degli investimenti. Nei tre anni chiusi a dicembre 2009, il 38% dei fondi M&G per il retail hanno realizzato una performance da primo quartile**. Sullo stesso periodo, l’89% dei fondi attivi istituzionali di M&G ha battuto il proprio benchmark.

Michael McLintock ha avvertito, però, che il 2010 non vedrà ripetersi gli stessi risultati, aggiungendo: “Nel 2009 i tassi offerti dai depositi bancari sono caduti quasi allo zero, creando un ambiente di grande supporto per le vendite di M&G. Questo non si ripeterà nel 2010 e ci si dovrebbe, quindi, aspettare quest’anno un ritorno delle vendite nette a livelli più normali.

“Nonostante questo, il costante livello di eccellenza della performance dei nostri fondi azionari e obbligazionari di punta, ci rende fiduciosi che M&G continuerà a conquistare una considerevole quota di new business.”

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Top 10 Bluerating: il Dollaro è di Credem

Top 10 Bluerating: Lyxor regina della finanza

Top 10 Bluerating: Schroders si prende la Gran Bretagna

NEWSLETTER
Iscriviti
X