Risparmio gestito – Anima utile per 23,3 milioni

A
A
A
di Redazione 12 Marzo 2010 | 13:45
Utile in crescita per la “nuova” Anima Sgr. La società di gestione del gruppo Bpm ha chiuso l’esercizio 2009 con un risultato netto positivo in crescita del 22,5%.

Utile in crescita per la “nuova” Anima Sgr. La società di gestione del gruppo Bpm ha chiuso l’esercizio 2009 con un risultato netto positivo per 23,3 milioni di euro, in crescita del 22,5% contro i 19 milioni “pro-forma” del 2008.

Si tratta del primo bilancio dopo l’integrazione tra Bipiemme Gestione e Anima SGR avvenuta lo scorso dicembre.
Nel 2009 i ricavi sono stati di 200,7 milioni (-12%). Il calo è dovuto principalmente al mix di portafoglio gestito con una maggiore incidenza dei prodotti monetari. La massa gestita e’ salita del 17% a 24,5 miliardi di euro, con una raccolta netta di 1,4 miliardi realizzata nel 2009. In calo le commissioni attive (ricavi), scese a 200,7 milioni di euro (-12%), mentre le commissioni passive sono diminuite da 153,8 a 121,5 milioni. 

«L’obiettivo della nuova Anima sarà quello di continuare a garantire professionalità e massima attenzione a tutti i clienti –  dichiara Salvatore Catalano, presidente di Anima. – Per questo motivo investiremo molto nella formazione, nell’aggiornamento e nel coinvolgimento di tutti i nostri partner commerciali. In particolare, abbiamo costituito un team di 40 professionisti dedicati al supporto costante dei promotori finanziari e delle agenzie bancarie che collocano i nostri prodotti e servizi”.
 

«L’integrazione tra le due società si è conclusa con successo –  sottolinea Pietro Cirenei, direttore generale di Anima – dopo aver unificato i nostri sistemi informativi, stiamo lavorando per estendere gli accordi di collocamento a tutte le reti. In questo modo tutti i nostri partner commerciali potranno offrire alla clientela l’intera gamma prodotti, attraverso l’offerta integrata dei due diversi stili di gestione attiva: una proposta unica nel panorama dei fondi comuni italiani. La nuova Anima mantiene, infatti, entrambi gli stili di gestione attiva che hanno contraddistinto con successo le due società».

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X