Match del giorno – Sfida tra i neonati di Amundi e Prima

A
A
A
di Matteo Chiamenti 2 Aprile 2010 | 15:30
Obbligazionari area euro. Sfida tra due giovani prodotti, che non hanno ancora compiuto i 3 anni di età.

GLI STRUMENTI

Ai fini dell’analisi utilizziamo le importanti risorse contenute all’interno del nostro product selector, che ci permette di determinare i fondi confrontabili per categoria di appartenenza (tipologia di prodotto, società di gestione e categoria Bluerating); in particolare, ai fini dell’articolo, sfruttiamo le potenzialità dello strumento confronta prodotti, che ci regala inoltre l’importante apporto grafico in calce alla pagina (che comunque è solo una parte delle varie schermate che si possono ottenere).

I PRODOTTI

La categoria è quella degli obbligazionari area euro – corporate e governativi. Il primo prodotto è Ducato Fix Euro Mt.
IT0004300882
 
L’altro protagonista della nostra analisi è Amundi Obbligazionario Euro
IT0004243843

IL MATCH

Ecco i risultati sulla base di 10 elementi di raffronto riscontrabili all’interno del nostro confronta prodotti e delle schede prodotto (unite al supporto dei dati Assogestioni) .

Rating: il punto rimane senza padrone.

Performance a 1 anno e YTD: Ducato Fix Euro Mt conquista due punti.

Volatilità a 1 anno: due punti per Amundi Obbligazionario Euro.

Commissioni: due punti per Prima. Quelle di gestione sono 0,4% contro 0,95, quelle di performance sono lo 0% contro il 15%.

Indice di Sharpe: considerando l’orizzonte a 1 anno Ducato Fix Euro Mt possiede un indice più elevato, aggiudicandosi il punto.

Indice di Sortino: risultato identico sui 5 anni. Punto per Ducato Fix Euro Mt

RISULTATO FINALE

Ducato Fix Euro Mt 6

Amundi Obbligazionario Euro 1

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Amundi, al via un etf che replica l’indice S&P 500 Buyback

Amundi lancia un nuovo etf per gli amanti dell’azionario giapponese

Amundi Etf, le masse in gestione superano quota 9 miliardi a gennaio

NEWSLETTER
Iscriviti
X