Un’Intesa da titani, Mediolanum s’inchina e Allianz soffre

A
A
A
di Matteo Chiamenti 7 Aprile 2010 | 14:30
Dati Assogestioni di marzo: risultato impressionante per il primo gruppo italiano per masse gestite. Ma a fare il vero botto sono i promotori di Fideuram…

Circa il 60% della raccolta totale. Si d’accordo, il risultato proviene da un gruppo che detiene circa un quarto degli asset under management globali, ma il dato è comunque imponente: 1,08 miliardi di raccolta netta. Sono questi i numeri di Intesa SanPaolo, la regina mensile del risparmio gestito. Se però andiamo a fondo dei dati proposti da Assogestioni scopriremo che tutto il risultato, è il caso di dirlo, è frutto dell’ottimo operato di Fideuram e, conseguentemente, dei suoi promotori, capaci di portare a casa ben 1,12 miliardi di euro. Che ne è stato di Eurizon Capital? Poca roba sul piano sostanziale, con 32,7 milioni di deflussi.

Al secondo posto ecco Ennio Doris; il mondo dei family banker non riesce a tener testa ai cugini di Fideuram e ottiene “appena” 216,2 milioni di euro. Troppo pochi per colmare il gap con la rivale, ma comunque abbastanza per tenere a debita distanza un’altra competitor: trattasi di Credem.

Il gruppo guidato da Stefano Bisi è ai piedi del podio con 204,7 milioni di euro, un risultato comunque molto soddisfacente. Stessa cosa non si può dire certamente di [s]Allianz[/s], che conquista la maglia nera della raccolta con 297.8 milioni di deflussi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti