Sella Gestioni raddoppia sui Pir

A
A
A

Il prossimo 27 marzo si chiuderanno le sottoscrizioni al Pir Investimenti Bilanciati Italia. Un secondo strumento, Pir Investimenti Azionari Italia, sarà invece in sottoscrizione dal 6 al 12 aprile.

Avatar di Redazione22 marzo 2017 | 09:24

I PIR RADDOPPIANO – Sella Gestioni Sgr si prepara ad allargare la sua offerta di Pir (Piani individuali di risparmio). Secondo quanto riporta il sito internet della società, il prossimo 27 marzo si chiuderanno le sottoscrizioni a nav fisso per il Pir Investimenti Bilanciati Italia, che prevede un investimento minimo di 500 euro (nella forma di Pic) e di 50 euro (nella forma di Pac). Le commissioni di gestione sono pari all’1,5% annuo, quelle di sottoscrizione al 2% massimo (a scelta del collocatore). Il fondo non ha commissioni di switch e di rimborso, mentre sono previste commissioni di incentivo. Il benchmark del fondo è così composto: 20% BCI Comit Perf R. Index in EUR; 20% BofA ML EMU Corporate Index in EUR;50% BofA ML Italy Gov.bond Index 1-5 anni in EUR;10% Bloomberg Barclays Euro Treasury Bills 0-3 Months TR Unhedged. Un secondo strumento, Pir Investimenti Azionari Italia, sarà invece in sottoscrizione a nav fisso dal 6 al 12 aprile. Dopo tali date sarà sempre possibile per i risparmiatori sottoscrivere i due PIR al nav giornaliero variabile.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Pir 3.0, la griglia di partenza delle reti

Pir, di nuovo sull’Arca

Nuovi Pir, il mercato si attende una El Dorado per le Pmi

Nuovi Pir, vacche grasse per le small cap

Pir, l’industria ringrazia per il passo indietro

Pir, via libera al cambiamento

Governo: Pir verso la revisione del vincolo

Dl Fiscale, tra gli emendamenti anche i Pir

“Così salveremo i Pir”, intervista al cf-deputato Giacomoni

Pir, accelerata per modificare la normativa

Pir, un consulente finanziario può rilanciarli

Pir, nel 2019 c’è chi ha guadagnato il 28%

Pir, la sfuriata di Doris

Pir, il governo studia un make up nella manovra

Pir, un 2019 indigesto

Pir, la spada di Damocle del nuovo governo

Pir, l’abisso di giugno

Requiem for a Pir

Banca Mediolanum è l’highlander dei Pir

Pir, un maggio da profondo rosso

Pir, i risparmiatori tagliano la corda

Pir 2, uno sguardo al futuro

Pir 2: bene ma non benissimo

Pir, la raccolta crolla sotto i colpi della riforma

Habemus Pir 2: il decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale

Nuovi Pir fuori dal dl crescita

Pir, un piede nella fossa

Pir: l’assassino dei guadagni ha un volto

Oggi su BLUERATING NEWS: i Pir perdono il treno, Langé eletto

I nuovi Pir perdono il treno del dl Crescita

Il nodo Pir sul tavolo del consiglio dei ministri

Nuovi Pir, pronto il decreto attuativo

Nuovi Pir e Eltif, il governo sfida il Mef

Ti può anche interessare

Anima, ad agosto raccolta posiva

Seppure in diminuzione rispetto ai 131 milioni di euro di luglio, prosegue su sentieri positivi la r ...

Troppi riscatti, M&G sospende un fondo

La paura per la Brexit morde le caviglie dei fondi. A tal punto che la società britannica M&G s ...

Fondi di investimento, MFS: nuovo fondo che punta al credito europeo

Si allarga la proposta di comparti di investimento dedicati al credito. MFS Investment Management h ...