Un’evoluzione lenta e non ancora completa

A
A
A
Avatar di Redazione 1 Luglio 2010 | 12:30
In Italia i fondi pensione hanno avuto un’evoluzione lenta, dopo 15 anni dalla loro creazione infatti…

di Nicola Brillo

…non hanno ancora conquistato la maggioranza dei lavoratori italiani. A darne i numeri è stato Ambrogio Rinaldi, direttore centrale della Covip (l’Autorità di controllo sui fondi pensione) e presidente del Gruppo di lavoro “Pensioni Private” dell’Oecd. Negli anni ‘90 si è cominciato a monitorare le scelte degli italiani in tema di pensioni complementari: all’inizio del decennio solo il 3% delle forza lavoro ne aveva una, tutti però lavoratori di fascia di reddito medio-alto. Dal 1993, con la riforma del sistema pensionistico, si è aperta la strada a nuove opportunità, specie per i più giovani. In Italia sono stati introdotti i fondi pensioni, e subito si sono fatti largo quelli legati all’industria, ad accesso volontario e legati ai contratti di lavoro.
Il primo fondo pensione in Italia è diventato operativo nel 1997 e alla fine del 2000 erano ben 140 i fondi pensione (40 di tipo “contrattuale” e il resto aperti). Al 2004 sono 3 milioni i lavoratori che vi hanno aderito, pari al 13% della forza lavoro. Poi c’è stato un nuovo impulso alle iscrizioni, grazie alle nuove norme in materia pensionistica. E alla fine del 2009 gli iscritti ai fondi pensione sono passati a 9 milioni, il 20% della forza lavoro (il 27% dei lavoratori privati hanno aderito ad un fondo pensione). Attualmente ci sono moltissimi piani pensione e i costi variano di molto. Anche la strada ai fondi pensioni necessita di una migliore cultura finanziaria da parte dei lavoratori, per affrontare con cognizione di causa e maggiore serenità il “problema” pensione.
L’articolo completo lo puoi trovare su Soldi,
in edicola in questi giorni

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fondi pensione, il Covid-19 non intacca i rendimenti

Fondi pensione, gestione oltre i 180 miliardi di euro

Fondi pensione, un anno da dimenticare

NEWSLETTER
Iscriviti
X