Giornata di aste per Spagna e Italia

A
A
A
di Redazione 27 Luglio 2010 | 15:15
Continua l’ondata di ottimismo in Spagna dopo il collocamento di 3,42 miliardi di titoli di Stato: la domanda è stata doppia rispetto all’offerta. Stesso andamento positivo anche per l’Italia che oggi ha collocato nove miliardi in Titoli di Stato.

Il Tesoro spagnolo ha piazzato oggi 3,42 miliardi di titoli di Stato con scadenza a 3 e 6 mesi, a un rendimento d’interesse inferiore del 25% rispetto a quello pagato durante l’asta del 22 giugno, grazie all’elevata domanda.

I 2,45 miliardi circa di titoli a 6 mesi sono stati collocati con un rendimento dell’1,144%, rispetto all’1,577% della precedente asta, a fronte di una domanda doppia rispetto all’offerta. I restanti 971,4 milioni di titoli, con scadenza a 3 mesi, hanno registrato uno yield dello 0,672%, di gran lunga inferiore rispetto agli 0,913% della asta precedente, a fronte di una domanda cinque volte superiore rispetto all’offerta. L’ultimo test per la Spagna, in ordine cronologico, risale al 20 luglio, quando furono collocati 5,9 miliardi in titoli da 12 e 18 mesi, ad un tasso inferiore rispetto alla precedente asta di quel tipo.

Asta di bond anche per il Belpaese. Il Tesoro ha collocato oggi 9 miliardi di bot semestrali, con un rendimento medio ponderato all’1,035%, in aumento rispetto all’asta precedente (+0,055). Buona la domanda, a 17,837 miliardi, quasi doppia rispetto all’offerta. Cala invece il rendimento dei Ctz al 30 aprile 2012, di cui ne sono stati collocati 2,5 miliardi su una domanda di 3,94 miliardi. Il tasso medio lordo è pari all’1,643% (-0,277).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Bot People, la disfatta della superstar degli anni ’90

Rendimento Bot e Btp negativo e mercati finanziari. La view di Massara (Pwa)

Bankitalia: investitori esteri a caccia di Bot

NEWSLETTER
Iscriviti
X