Tecnologia-education, combinazione vincente

A
A
A
di Redazione 21 Ottobre 2010 | 10:00
CMC Markets, Fxcm e Saxo Bank presentano nuovi prodotti e servizi innovativi, senza dimenticare il fattore formazione: fondamentale per i trader.

di Emma Delbono

Anders Steengard Jensen – Saxo Bank Italia
Anche per Anders Steengard Jensen, il futuro del trading online è nel mercato valutario: «La crescita, in termini di numero di operatori, in questi anni non è esponenziale ma all’interno della comunità dei trader c’è un nuovo orientamento – spiega – prima si lavorava molto su futures e azioni. Adesso il mercato del Forex sta crescendo molto». Giunta in Italia nel marzo dello scorso anno, al Tol 2010 Saxo Bank illustrerà quelle che considera le sue carte vincenti: gli stock screener e i Forex option board.
«Sei mesi fa abbiamo sviluppato un applicativo che a nostro avviso rappresenta lo strumento migliore sul mercato in questo momento per chi fa analisi fondamentale sui titoli azionari – spiega Anders Steengard Jensen – i nostri clienti hanno ora a disposizione un database vastissimo su 11.000 titoli capace di fornire tutte le informazioni utili alle loro strategie di investimento: multipli, ratios, indicatori economici e finanziari. Un dato molto ricercato e difficile da trovare è il beta di un titolo, che noi offriamo».
Si tratta, per la verità, di un primo step: «la reale novità è lo Stock screener, che consente di scegliere le aziende a seconda di alcuni parametri (es: capitalizzazione, beta) definiti dall’utente».
Leader per quanto riguarda le opzioni su valute, Saxo Bank ha recentemente introdotto il Forex Option Board, che ha consentito di abbassare notevolmente i prezzi per i clienti: «Fino a poco tempo fa i nostri clienti potevano usare qualsiasi strike e qualsiasi scadenza con la massima flessibilità – aggiunge – questa maschera esiste ancora. Il board, invece, riduce il ventaglio di strike e scadenze possibili ma questo, per noi che siamo market maker, ci consente di applicare delle economie di scala riducendo i prezzi per l’investitore. Il cliente, insomma, ci perde un po’ in flessibilità ma ci guadagnerà una riduzione del 30% sullo spread».

Trovi tutti gli approfondimenti
sul mondo della consulenza
su Advisor.
Tutti i mesi in edicola.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X