Emergenti con cedola

A
A
A
di Matteo Chiamenti 9 Novembre 2010 | 13:30
Un nuovo fondo firmato da Pioneer punta sul mondo dei bond. Con un focus in particolare sui titoli high yield.

Quando si parla di Pioneer Investments non si può prescindere dal raccontarne il successo e le rinnovate ambizioni attraverso la narrazione dei profili che ne compongono il proprio team di gestione. All’interno di questa squadra, che vanta anni di importanti track record e riconoscimenti, troviamo un nome noto a coloro che conoscono il mondo dei top professionisti dell’asset management internazionale; stiamo parlando di Greg Saichin, vero e proprio punto di riferimento per tutto quel che riguarda il mondo obbligazionario, in particolare il segmento relativo ai paesi emergenti e dei titoli high yield. Advisor l’ha intervistato in corrispondenza del lancio della sua nuova “creatura” in gestione.
Si chiama Pioneer Funds – High Yield & Emerging Markets Bond Opportunities 2015, un nuovo fondo obbligazionario a scadenza predefinita e con distribuzione annuale della cedola, particolarmente adatto a chi desidera effettuare una diversificazione in mercati obbligazionari specializzati con interessanti prospettive di medio termine e ricerca un flusso di reddito periodico.

Lei è un gestore di lunga data di Pioneer Investments. Come si pone di fronte a questa nuova sfida?
Trovo questa nuova sfida molto stimolante e in grado di valorizzare le competenze del team che segue queste tipologie di asset class in quanto la selezione dei titoli in questi comparti è fondamentale per contenere il rischio e preservare il rendimento. Sebbene vi siano delle differenze rispetto ai portafogli tradizionali che gestiamo in questo momento, ritengo che questo nuovo fondo potrà generare molto interesse presso i risparmiatori grazie ai suoi obiettivi di rendimento e le sue caratteristiche di gestione. Penso che possa essere il primo di una serie di prodotti simili che possono essere presentati al mercato.

Bond dei paesi emergenti e titoli high yield dell’area euro, quali sono le opportunità di queste particolari asset class?
Il mercato delle obbligazioni governative, di quelle societarie o in valuta locale dei paesi emergenti presenta un universo investibile molto ampio, con opportunità di investimento in grado di offrire diverse combinazioni di rischio e rendimento. In queste aree vi sono molte opportunità interessanti grazie al loro trend macroeconomico positivo e alla crescita solida che li caratterizzerà nei prossimi anni. Anche il mercato dei titoli high yield si sta espandendo e raddoppierà le sue dimensioni nei prossimi 5 anni. Le aziende europee di questo segmento stanno rivedendo le proprie strategie di finanziamento nel mercato obbligazionario, al di fuori dei tradizionali canali bancari. Inoltre appartengono a questo segmento aziende dinamiche, diversificate su differenti settori e in una fase di consolidamento che crediamo gli permetterà di migliorare il proprio merito creditizio.

Come può influire sulle aziende high yield che compongono il portafoglio del fondo l’aumento del rischio di credito di alcuni paesi europei?
Alcune aziende del segmento high yield che risiedono nei paesi europei cosiddetti periferici sono oggi parzialmente penalizzate dai problemi connessi ai debiti sovrani dei rispettivi paesi.
Se però analizziamo con maggior dettaglio queste aziende, notiamo che solo una parte dei loro ricavi proviene dai loro paesi di origine in quanto esse operano su più mercati.
Questa situazione di mispricing consente a un gestore specializzato di generare valore nei propri portafogli grazie alla differenza che esiste tra il rischio reale e quello percepito dal mercato.

Trovi tutti gli approfondimenti
sul mondo della consulenza
su Advisor.
Tutti i mesi in edicola.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X