Risparmio gestito – Scommessa filippina

A
A
A
di Matteo Chiamenti 24 Novembre 2010 | 09:45
Filippine, il consumo interno spinge la crescita economica. Ecco la view di Mark Monson, senior fund manager per i paesi emergenti di Raiffeisen Capital Managemen.

Seguendo il cammino delle prime “Tigri Asiatiche” come Singapore, Hong Kong e Corea del Sud, il mercato azionario delle Filippine ha visto un forte aumento del prezzo delle azioni: dall’inizio dell’anno a oggi è stato registrato un guadagno di oltre il 40% con un aumento dei prezzi d circa il 15% solo nel mese di Settembre. Raiffeisen Capital Management ritiene che ci sia un buon potenziale per un’ulteriore forte crescita sostenuta del PIL e ulteriori aumenti dei redditi di impresa nell’anno a venire.

Riteniamo che queste prestazioni si rifletteranno sul prezzo delle azioni. Finora la ripresa è stata il risultato soprattutto del netto miglioramento delle condizioni politiche, che, per molti anni, hanno rappresentato un cruciale fattore di rischio per gli investitori stranieri. Sebbene questo rischio non sia scomparso, è diventato meno forte,” spiega Monson. Il Presidente Aquino ha la volontà e i mezzi per continuare le riforme, che aiuteranno sia a ridurre la corruzione che a migliorare le finanze pubbliche.

Monson continua, “Nella prima metà dell’anno gli utili delle aziende filippine sono migliorati molto più di quanto le proiezioni di mercato lasciassero presagire, e molti segnali confermano questa tendenza. Questo anche se le prestazioni economiche globali dovessero vacillare, dato che la crescita del paese è sostenuta principalmente dai consumi interni.” Le Filippine sono uno dei pochi paesi riusciti a crescere anche nel biennio 2008/2009. Una delle principali ragioni sono i Filippini che lavorano all’estero e che generalmente sono impiegati in settori che non dipendono pesantemente dall’economia globale. Le loro rimesse rappresentano circa il 10% della produzione economica e sono una fonte importante di sostegno per il paese. “È nostra opinione, che la maggior parte degli investitori esteri stiano ancora sottovalutando le migliorate condizioni e le potenzialità di guadagno delle aziende filippine. Questa è un’altra ragione per la quale ci aspettiamo ulteriori possibilità di guadagno per gli anni a venire, oltre a quelli già stati registrati,” nota Monson.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X