Risparmio gestito – Il 2011 per Threadneedle

A
A
A
di Matteo Chiamenti 20 Dicembre 2010 | 12:30
Il 2011 sarà caratterizzato a livello globale da una moderata crescita economica guidata dalle economie emergenti. Ecco la view del Threadneedle senior investment team

Il 2011 sarà caratterizzato da una moderata crescita globale guidata principalmente dai mercati emergenti e, in questo contesto, i mercati azionari mondiali sembrano prospetticamente più interessanti se comparati ai mercati delle obbligazioni governative.

Molte aziende hanno bilanci solidi con risultati positivi e inoltre possono contare su un’enorme massa di liquidità, dopo il rallentamento degli investimenti durante il periodo di recessione.

“A livello globale ci attendiamo – ha dichiarato Mark Burgess , prossimo Chief Investment Officer di Threadneedle – che le aziende incomincino a utilizzare la liquidità disponibile per incrementare gli investimenti, aumentare i dividendi, riacquistare i propri titoli o riprendere le attività di fusioni e acquisizioni.”

“I mercati emergenti – ha continuato Mark Burgess – continueranno a guidare la crescita con tassi decisamente superiori rispetto al resto del mondo favorendo inoltre l’aumento della domanda dei beni di consumo e delle materie prime.”

Allo stesso tempo è importante tener presente i possibili rischi derivati dall’attuale scenario. In particolare la crisi del credito ha suscitato una serie di risposte politiche mai sperimentate prime e di cui non abbiamo ancora vissuto appieno gli effetti. A livello globale le banche continueranno a dover rafforzare la struttura patrimoniale frenando il credito e di conseguenza la crescita economica. Nei mercati emergenti, la crescita potrebbe tramutarsi in una bolla e l’inflazione potrebbe diventare un rischio.

“Nonostante le previsioni di moderata crescita, i mercati – ha concluso Mark Burgess -  rimangono fondamentalmente deboli ed eventuali forti shock potrebbero generare volatilità.”

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Five reasons why Europe’s rebound looks resilient

Classifiche Bluerating: Threadneedle in testa sugli Obbligazionari globali governativi

Finanzaoperativa.com intervista Alessandro Aspesi (Columbia Threadneedle) al Salone del Risparmio

NEWSLETTER
Iscriviti
X