Risparmio gestito – Scommettiamo sulla finanza?

A
A
A
di Matteo Chiamenti 7 Gennaio 2011 | 09:30
X-pressTrends fa luce sulle tendenze di mercato. I titoli finanziari potrebbero regalare non poco soddisfazioni…

Per i mercati fi nanziari il ritorno dal lungo ponte festivo coincide con l’inizio della stagione delle trimestrali Usa, la cosiddetta “earning season”, da sempre molto attesa non solo a Wall Street. Come di consueto, a dare il via alle danze sarà il colosso dell’alluminio Alcoa che lunedì 10 gennaio comunicherà i risultati di bilancio del quarto trimestre e quelli dell’intero 2010. L’attenzione sui conti del trimestre appena concluso è data dal fatto che gli investitori sperano di ottenere indicazioni più chiare su come sarà l’anno appena iniziato. La stagione delle trimestrali è un evento in grado di caratterizzare le performance dei listini perché l’andamento dei mercati azionari dipende proprio dagli utili conseguiti dalle aziende quotate. Secondo il consenso elaborato da Bloomberg le società inserite nell’indice S&P 500 dovrebbero registrare nel trimestre appena concluso una crescita degli utili per azione pari al 20,2 per cento che porterebbe il progresso dell’intero 2010 al 31,6 per cento.

Le attese maggiori sono per i titoli del settore finanziario visto che il consensus stima un balzo degli utili del 282 per cento nel quarto trimestre. Penalizzato invece il settore delle telecomunicazioni per il quale è stimata una flessione della redditività del 5 per cento. Ad incidere sui mercati, oltre che ai dati in se, contribuirà in maniera determinante la comparazione con il consenso espresso dagli analisti, dal quale può scaturire l’effetto “earning surprise”. Nel caso in cui vengono resi noti risultati superiori alle attese i titoli e di conseguenza gli indici tendono a registrare forti apprezzamenti. Se queste attese sono invece tradite, i listini vengono penalizzati. Nella scorsa tornata delle trimestrali Usa, circa il 70 per cento dei risultati superarono le attese. Un fattore che ha permesso all’indice S&P 500 di registrare un progresso dell’8 per cento da metà ottobre.  

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X