Obbligazioni Rbs a 10 anni, in euro e sterline

A
A
A
di Redazione 28 Febbraio 2011 | 09:00
Rbs quota da giovedì 17 febbraio sul mercato MOT di Borsa Italiana due nuove obbligazioni senior: RBS 5 e 30 (codice ISIN NL0009694272, durata 10 anni, cedole semestrali), 5,30% fisso lordo annuo; RBS Sterlina 5 e 80 (codice ISIN XS0574620513, durata 10 anni, cedole semestrali), 5,8% lordo annuo.

Il valore delle cedole e del capitale investito sono soggetti a rischio cambio Euro/Sterlina. “Dopo il ritracciamento dei rendimenti dei BTP rispetto ai massimi di gennaio – spiega Nicola Francia, Responsabile Strumenti quotati Italia – non è così facile trovare obbligazioni di emittenti investment grade con rendimenti superiori al 5%, se non prendendo rischi quali scadenze molto lunghe oppure titoli subordinati oppure bond callable con discrezionalità unilaterale dell’emittente di rimborsare il prestito anticipatamente. 

Ma chi sceglie il tasso fisso generalmente preferisce semplicità e trasparenza; per questi investitori sono interessanti due titoli senior e non callable, ma con rendimenti superiori al 5% e durata pari a 10 anni. L’RBS 5 e 30 è un’obbligazione in euro che distribuisce semestralmente cedole pari al 5,3% annuo lordo per 10 anni. L’RBS sterlina 5 e 80 è invece un’obbligazione che paga cedole semestrali pari al 5,8% fisso annuo lordo per 10 anni, pensata per coloro che hanno interesse a diversificare il portafoglio con titoli denominati in sterline. Chi l’acquista si espone alla variazione del cambio Euro/Sterlina dato che le cedole e il rimborso del capitale sono in valuta britannica. D’altra parte questa potrebbe essere un’opportunità per chi ritiene che la sterlina sia sottovalutata.” L’investimento minimo è di 1.000 euro per la RBS 5 e 30, 1.000 sterline invece per la RBS sterlina 5 e 80. 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fondi, Artemis rafforza il team azionario statunitense

Risparmio gestito, aprile ancora in apnea ma i fondi tengono. Poste batte tutti

Candriam rafforza i team per gli investimenti sostenibili

NEWSLETTER
Iscriviti
X