Obbligazioni Rbs a 10 anni, in euro e sterline

A
A
A

Rbs quota da giovedì 17 febbraio sul mercato MOT di Borsa Italiana due nuove obbligazioni senior: RBS 5 e 30 (codice ISIN NL0009694272, durata 10 anni, cedole semestrali), 5,30% fisso lordo annuo; RBS Sterlina 5 e 80 (codice ISIN XS0574620513, durata 10 anni, cedole semestrali), 5,8% lordo annuo.

di Redazione28 febbraio 2011 | 09:00

Il valore delle cedole e del capitale investito sono soggetti a rischio cambio Euro/Sterlina. “Dopo il ritracciamento dei rendimenti dei BTP rispetto ai massimi di gennaio – spiega Nicola Francia, Responsabile Strumenti quotati Italia – non è così facile trovare obbligazioni di emittenti investment grade con rendimenti superiori al 5%, se non prendendo rischi quali scadenze molto lunghe oppure titoli subordinati oppure bond callable con discrezionalità unilaterale dell’emittente di rimborsare il prestito anticipatamente. 

Ma chi sceglie il tasso fisso generalmente preferisce semplicità e trasparenza; per questi investitori sono interessanti due titoli senior e non callable, ma con rendimenti superiori al 5% e durata pari a 10 anni. L’RBS 5 e 30 è un’obbligazione in euro che distribuisce semestralmente cedole pari al 5,3% annuo lordo per 10 anni. L’RBS sterlina 5 e 80 è invece un’obbligazione che paga cedole semestrali pari al 5,8% fisso annuo lordo per 10 anni, pensata per coloro che hanno interesse a diversificare il portafoglio con titoli denominati in sterline. Chi l’acquista si espone alla variazione del cambio Euro/Sterlina dato che le cedole e il rimborso del capitale sono in valuta britannica. D’altra parte questa potrebbe essere un’opportunità per chi ritiene che la sterlina sia sottovalutata.” L’investimento minimo è di 1.000 euro per la RBS 5 e 30, 1.000 sterline invece per la RBS sterlina 5 e 80. 

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Haxe guida per l’Europa di Investec AM

Doppietta di nomine per Jupiter AM

Una semestrale Mirabaudlante

Neuberger Bergman, arriva il fondo Clo Income

Pictet: biotecnologie, che forza!

Lombard Odier, una nomina per la svolta digitale

Investimento passivo, una falsa sicurezza

Investimento passivo, una falsa sicurezza

Enasarco, arriva l’interrogazione parlamentare

Trimestre a tutta raccolta per T. Rowe Price

Candriam, sostenibili per vocazione

Dws, cambia la guida nel Sud Europa

Vontobel AM rafforza la squadra obbligazionaria

Fondi, fuga dagli emergenti

Capitali, come portarli all’estero (legalmente)

L’industria dei fondi vale una montagna di soldi

Fondi passivi sostenibili, la strada è ancora lunga

Rompere gli schemi dell’asset allocation

Fondi, se resta solo la commissione di performance (o quasi)

Strategie multi asset per mantenere la rotta

Syz AM, un miliardo di motivi per sorridere

Fondi, la commissione di gestione è sotto pressione

Fidelity, you pay…less

Multi asset, una passione in evoluzione

SdR18/Bottillo (Natixis IM): “Attivi, what else?”

SdR18/Giorgi (Blackrock): “Il nostro Universe”

La raccolta ci mette l’Anima

Caso Vegagest, due ipotesi e un silenzio assordante

Assogestioni: Carreri vicepresidente con il nuovo budget

La guerra dei fondi

Asia più forte per La Francaise

SdR18, via libera per le conferenze

Fondi, rivoluzione Fidelity

Ti può anche interessare

Fondi, le migliori piattaforme online

Panoramica sull'offerta di prodotti del risparmio gestito attraverso il web ...

UnipolSai lancia un pip multiramo

Si chiama Previdenza Futura e nasce nell’ambito di una riorganizzazione dell’offerta della compa ...

Pictet, il fondo va in città

Al via il nuovo fondo tematico Pictet-SmartCity ...