Fondi comuni – Zenit lancia Defender

A
A
A
di Redazione 4 Aprile 2011 | 10:00
Zenit SGR lancia Defender, comparto bilanciato flessibile con un focus sulle large e mid cap europee

Autorizzato da CONSOB e da Banca d’Italia e operativo da
marzo, Defender è il terzo comparto di Zenit Multistrategy SICAV, promossa da Zenit
Sgr e dal Gruppo Banque De Groof.
Defender si caratterizza come un fondo flessibile appartenente alla categoria dei
bilanciati prudenti con focus di investimento della parte azionaria principalmente sulle
large e mid cap europee.

Il nuovo comparto Defender è diretto a investitori con un profilo di rischio medio-basso e
mira, tramite un approccio difensivo, a una crescita stabile e continua del capitale e a
conseguire un rendimento assoluto contenendo la correlazione con i mercati nelle fasi
negative attraverso la modulazione dell’esposizione azionaria (10% – 50%).
La percentuale del fondo investita in azioni verrà gestita in maniera attiva selezionando i
titoli in funzione dei fondamentali delle aziende, delle relative valutazioni e delle analisi di
scenario; la componente obbligazionaria invece costituirà la base per puntare a un
rendimento positivo costante minimizzando i rischi.

La gestione di Defender sarà affidata a Giulio Zaccagnini, che negli ultimi anni ha
seguito il comparto azionario World Invest Global Flexible, realizzando nel 2009 una
performance del +16,48% e da inizio 2008 a giugno 2010 una performance cumulata del
+9,14% raggiungendo così l’obiettivo di un buon rendimento assoluto nonostante la
congiuntura borsistica molto difficile.

“Negli ultimi anni Zenit Multistrategy Sicav ha ottenuto ottime performance, con il
comparto Stock Picking che ha registrato un rendimento doppio rispetto al proprio
benchmark di riferimento e Global Opportunities che nell’ultimo biennio ha guadagnato
oltre il 50% e si è affermato come uno dei migliori fondi bilanciati in Europa – sottolinea
Marco Rosati, Amministratore Delegato di Zenit SGR -. L’obiettivo è quello di divenire
un punto di riferimento nel panorama delle SGR del nostro Paese nella gestione di
prodotti dedicati alle azioni europee. L’arrivo nel nostro team di Giulio Zaccagnini, che
vanta un’ampia esperienza nell’azionario internazionale, è molto importante per fare
crescere le nostre competenze nel settore”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Top 10 Bluerating: Lombard Odier in cima alla Francia

Salone del Risparmio 2022, è tempo di tirare le somme

Top 10 Bluerating: Waystone prima nei diversificati

NEWSLETTER
Iscriviti
X