Fondi, Leonardo cede a TA Associates quota francese Dnca

A
A
A

TA controllerà la maggioranza del capitale di Dnca, il management avrà una quota di oltre il 40% e Banca Leonardo deterrà una partecipazione pari al 10% circa

di Redazione29 luglio 2011 | 09:21

Banca Leonardo ha ceduto all’operatore di private equity TA Associates una partecipazione in Dnca Finance, società francese di asset management che gestisce complessivamente asset per 5,8 miliardi di euro. In base all’accordo, di cui non sono stati resi noti i dettagli finanziari,  TA controllerà la maggioranza del capitale di Dnca, il management avrà una quota di oltre il 40% e Banca Leonardo deterrà una partecipazione pari al 10% circa.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Vontobel AM rafforza la squadra obbligazionaria

Fondi, fuga dagli emergenti

Capitali, come portarli all’estero (legalmente)

L’industria dei fondi vale una montagna di soldi

Fondi passivi sostenibili, la strada è ancora lunga

Rompere gli schemi dell’asset allocation

Fondi, se resta solo la commissione di performance (o quasi)

Strategie multi asset per mantenere la rotta

Syz AM, un miliardo di motivi per sorridere

Fondi, la commissione di gestione è sotto pressione

Fidelity, you pay…less

Multi asset, una passione in evoluzione

SdR18/Bottillo (Natixis IM): “Attivi, what else?”

SdR18/Giorgi (Blackrock): “Il nostro Universe”

La raccolta ci mette l’Anima

Caso Vegagest, due ipotesi e un silenzio assordante

Assogestioni: Carreri vicepresidente con il nuovo budget

La guerra dei fondi

Asia più forte per La Francaise

SdR18, via libera per le conferenze

Fondi, rivoluzione Fidelity

Kid, i problemi fanno slittare la notifica alla Consob

Petrolio in ascesa, la bussola per gli energetici di AcomeA

Fondaco, un nuovo fondo equity income

Anima e Poste, un accordo dai tre volti

Mediobanca, ai fondi la maggioranza (relativa) nell’assemblea

Anima, bene trend di raccolta malgrado riassetto distributivo

Fondi, La Française lancia nuovo fixed maturity

Fondi, in Europa è già record

Credit Suisse, ecco i due fondi che guardano al futuro

I fondi private scelgono l’Africa

Fondi italiani, in 32 anni più oneri che rendimenti

Al via ReFees, la startup che fa risparmiare sui costi di fondi e Sicav. Ecco come funziona

Ti può anche interessare

Tre ingressi e un nuovo team sales per Unigestion

Il nuovo team Sales e Business Development di Unigestion sarà guidato da Tucker Glavin, che è ent ...

Pimco: perché puntare sugli emergenti

Quale strada si fa avanti nelle maggiori economie mondiali in risposta all’abbandono della politic ...

Fondi, il disastro di Standard Life Aberdeen

Il merger non salva l’asset manager colpito da riscatti per 10 miliardi di dollari. ...