Semestre da incorniciare per Etica Sgr

A
A
A

La società ha chiuso i primi sei mesi dell’anno con un utile netto di 161.369 euro, in crescita del 130% rispetto al primo semestre 2010

di Redazione29 luglio 2011 | 13:21

Etica Sgr ha chiuso i primi sei mesi dell’anno con un utile netto di 161.369 euro, in crescita del 130% rispetto al primo semestre 2010, e con commissioni attive pari a 2.638.985 di euro (+ 37%su anno). La raccolta netta dei fondi Valori Responsabili nel semestre è stata positiva per 10,3 milioni di euro,
contribuendo a portare le masse in gestione a 447 milioni di euro. “Si tratta di risultati incoraggianti per tutti noi e, in generale, per la finanza etica”, ha commentatoio il presidente di Etica Sgr, Ugo Biggeri. “La società ha concluso la fase di start- up e insieme ai soci sta mettendo in atto un piano strategico di sviluppo triennale che permetterà di consolidare la posizione di leadership nel mercato italiano attraverso l’offerta di un prodotto di qualità, altamente differenziato per l’approccio non speculativo rispetto alla concorrenza”. Nonostante la difficile congiuntura economica e finanziaria, ha aggiunto il dg Alessandra Viscovi, “nel primo semestre dell’anno Etica Sgr è cresciuta e ha continuato a ricevere fiducia da parte dal mercato e dei sottoscrittori: dal giugno 2010 i nostri clienti sono cresciuti del 22%, superando quota 20.000. Questi risultati dimostrano come vi sia una crescente consapevolezza di una modalità differente di allocazione del risparmio che contrasta in modo deciso con una finanza lontana da qualsiasi valore e dall’economia reale”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Comgest sceglie l’analista Hyuga

Etf, la tattica paga di meno

Asset allocation, lo stile di vita fa guadagnare

Axa IM sim, cambia il servizio non la sostanza

Il (vecchio) passivo è morto, evviva il (nuovo) passivo

Green Arrow Capital, due fondi e una piattaforma per gli alternativi

L’industria dei fondi vale una montagna di soldi

Fineco AM dà il cambio ad Amundi sui CoreSeries

Mondiali di calcio, vincerà la Germania. Lo dice il gestore

Syz mette su massa

Contenere il rischio è l’obiettivo

La raccolta ci mette l’Anima

Le stelle del Salone del Risparmio

Assoreti, lo sprint dell’amministrato

La guerra dei fondi

Azimut prende Bocchin

Fondi, il vero (e oneroso) volto della raccolta

Il Pir nel target di Amundi

L’espresso di Ubs sul Sedex

Neuberger Berman in tour per i consulenti

Gam, un terzo delle masse in più

Fondi, rivoluzione Fidelity

ConsulenTia18/Gatti (Anima): “Vi presento Vespucci e Magellano”

Città globali, Los Angeles premiata da Schroders

BFC, benvenuto Asset Class

Quando l’Etf è un ingrediente del portafoglio

5 modi smart per utilizzare gli ETF Smart Beta

Fondi: puntare sul debito emergente con Pictet

Giri di valzer ai piani alti di Savills IM

Etf Securities: metalli industriali ed energia per il 2018

J.P. Morgan AM porta l’azionario europeo a Bologna e Milano

Mifid 2, anche Capezzone dice la sua

Pictet Asset Management, Roadshow invernale ai nastri di partenza

Ti può anche interessare

Amundi: dalla crisi catalana impatto limitato sugli asset finanziari europei

A dirlo sono gli esperti di Amundi nell'Investment Talks dedicato appunto alla crisi catalana e al s ...

Lemanik: il mercato high yield paga ancora

Nonostante questo, i tassi d’interesse ancora straordinariamente bassi in Europa ci portano a punt ...

Consultinvest: evasione ed economia sommersa, un quadro (ufficiale) della situazione

Il valore dell’economia sommersa nel 2014 è stato di 194.4 miliardi, pari all’11.9% del Pil. ...