Nordea Bank taglierà 2mila posti di lavoro

A
A
A

I licenziamenti serviranno a far fronte ai costi troppo alti

di Redazione29 agosto 2011 | 15:32

Nordea Bank, primo gruppo bancario nordico per valore di mercato, taglierà 2mila posti di lavoro nel tentativo di far fronte agli alti costi legati ai nuovi regolamenti bancari. L’istituto, che dà occupazione a circa 34mila persone, ha già lanciato i negoziati con i sindacati di Svezia, Norvegia, Danimarca e Finlandia per portare a termine il piano di esuberi pari al 5,9% del totale degli impiegati entro i prossimi 18 mesi. “Aumentare l’efficienza non è mai facile, ma noi agiremo in fretta e da una posizione di foza” ha spiegato l’ad del gruppo Christian Clausen. “Avviando queste misure – ha aggiunto – aumenteremo a breve la profittabilità, salvaguarderemo il nostro buon rating e la nostra capacità di offrire prodotti e servizi ai clienti al giusto prezzo”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

BlackRock, il fondo a misura di prudenza

Fondi, top e flop del 25/09/18

Fondi, top e flop del 21/09/18

Fondi, top e flop del 19/09/18

Haxe guida per l’Europa di Investec AM

Doppietta di nomine per Jupiter AM

Una semestrale Mirabaudlante

Neuberger Bergman, arriva il fondo Clo Income

Pictet: biotecnologie, che forza!

Lombard Odier, una nomina per la svolta digitale

Investimento passivo, una falsa sicurezza

Investimento passivo, una falsa sicurezza

Enasarco, arriva l’interrogazione parlamentare

Trimestre a tutta raccolta per T. Rowe Price

Candriam, sostenibili per vocazione

Dws, cambia la guida nel Sud Europa

Vontobel AM rafforza la squadra obbligazionaria

Fondi, fuga dagli emergenti

Capitali, come portarli all’estero (legalmente)

L’industria dei fondi vale una montagna di soldi

Fondi passivi sostenibili, la strada è ancora lunga

Rompere gli schemi dell’asset allocation

Fondi, se resta solo la commissione di performance (o quasi)

Strategie multi asset per mantenere la rotta

Syz AM, un miliardo di motivi per sorridere

Fondi, la commissione di gestione è sotto pressione

Fidelity, you pay…less

Multi asset, una passione in evoluzione

SdR18/Bottillo (Natixis IM): “Attivi, what else?”

SdR18/Giorgi (Blackrock): “Il nostro Universe”

La raccolta ci mette l’Anima

Caso Vegagest, due ipotesi e un silenzio assordante

Assogestioni: Carreri vicepresidente con il nuovo budget

Ti può anche interessare

Strategie multi asset per mantenere la rotta

La diversificazione è la chiave della gestione del portafoglio. E dei fondi... ...

Ecco Verus, l’app che legge le notizie per i money manager

State Street lancia Verus, un'applicazione che unisce la copertura delle notizie con le posizioni de ...

I fondi Pir detengono il 23% del flottante su Aim Italia

Lo studio di IR Top ha delineato come nel primo anno di vita dei Pir gli strumenti legati ai Piani i ...